Raid contro i negozi di corso Cairoli:
fatti a pezzi gli addobbi di Natale

MACERATA - Nel mirino di un vandalo una trentina di attività. L'assessore Laura Laviano: «Gesto incomprensibile. Il danno procurato ai negozianti è elevato»
- caricamento letture
Due-addobbi-danneggiati-corso-Cairoli-2-e1640195857100-571x650

Uno degli addobbi strappati

di Mauro Giustozzi

Raid contro gli addobbi natalizi in corso Cairoli, colpite una trentina di attività. Scattano le indagini per risalire all’autore. L’assessore Laura Laviano: «Atto grave, sembra fatto apposta per annullare gli sforzi fatti insieme ai commercianti».

Una trentina di negozi di corso Cairoli finiscono nel mirino di un vandalo. Nel corso della scorsa notte sono state staccate le grandi ghirlande e festoni al cui interno c’erano le luminarie che, in alcuni casi, sono state letteralmente tranciate e gettate a terra. Un blitz in piena regola quello che è avvenuto ieri sera e una brutta sorpresa quella di stamattina per gli esercenti delle Casette che avevano visto invece domenica scorsa una presenza affollata e nel rigoroso rispetto delle norme anti covid da parte di migliaia di persone, molte provenienti anche da fuori città, per lo shopping natalizio.

Due-addobbi-danneggiati-corso-Cairoli-1-e1640195906847-543x650Un brutto gesto e un danno economico per le attività di corso Cairoli, in quanto gli addobbi hanno un valore che si aggira dai 60 euro in su, frutto dell’autotassazione degli stessi negozianti per abbellire la via in vista delle festività di fine anno.

Stamattina le forze dell’ordine, subito allertate dai commercianti, hanno fatto visita ai tanti negozi colpiti da questo raid per cercare testimonianze e soprattutto immagini dalle telecamere di sicurezza, sia quelle cittadine che quelle dei privati di ogni singolo negozio, che possano aiutare a risalire all’autore di questo gesto inqualificabile. Sicuramente si tratta di una persona che ha agito da sola, dai primi accertamenti potrebbe trattarsi di un uomo di una certa età. Dalle prime ricostruzioni degli inquirenti l’azione si sarebbe svolta non a notte fonda ma in un lasso di tempo compreso tra le 20,30 e le 21 di ieri il che potrebbe aiutare a trovare qualcuno che abbia visto, mentre magari transitava in auto lungo corso Cairoli, l’azione del vandalo. Oltre a possibili testimoni un aiuto arriverà dalle telecamere della videosorveglianza.

Ad essere colpite circa trenta attività commerciali comprese tra corso Cairoli e le strade limitrofe come via Carducci, via Merelli, via De Amicis, via della Nana e via delle Moje.

Assessore-Renna-ripara-le-luminarie-1-e1640195953295-404x650

L’assessore Paolo Renna aggiusta uno degli addobbi danneggiati

Oggi pomeriggio l’assessore comunale al Decoro urbano, Paolo Renna, è andato personalmente in corso Cairoli ad aiutare gli esercenti delle attività commerciali a riparare le luci danneggiate, un gesto di solidarietà e vicinanza dell’amministrazione comunale alla comunità delle Casette colpita da questo atto teppistico.

Anche l’assessore al Commercio, Laura Laviano, ha condannato il gesto che ha portato al danneggiamento di addobbi e luminarie dei commercianti di corso Cairoli. «È incomprensibile quanto è accaduto – ha affermato Laviano – è soprattutto un atto grave e spero che sia scoperto chi è o chi sono gli autori. Finalmente Macerata rinasce, domenica corso Cairoli ha avuto un afflusso record di presenze davvero un successo sotto ogni punto di vista, poi arriva questo atto che sembra fatto apposta per annullare tutti gli sforzi che assieme ai commercianti abbiamo fatto in queste settimane.

Peraltro il danno procurato agli esercenti è elevato in quanto quegli addobbi sono piuttosto costosi, soldi che sono stati spesi dai commercianti per abbellire il borgo. Mi auguro che attraverso le telecamere che ci sono lungo il corso e nei negozi si possa risalire all’autore di questo scempio in modo da fargli pagare tutti i danni procurati».

 

Assessore-Renna-ripara-le-luminarie-2-e1640205676825-489x650



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =