Messa in sicurezza degli acquedotti
e miglioramento delle reti idriche:
36,5 milioni alle Marche

PNRR - Lo annuncia deputata civitanovese del Movimento Cinque Stelle Mirella Emiliozzi: «Circa 10 milioni andranno per i lavori del sollevamento del Tenna, seguendo una linea che raggiungerà il potabilizzatore della casa cantoniera»
- caricamento letture

 

mirella-emiliozzi-6-325x266

Mirella Emiliozzi

 

 

«Trentasei milioni e mezzo di euro per la messa in sicurezza degli acquedotti e per il miglioramento delle reti idriche». Lo annuncia la deputata civitanovese del Movimento Cinque Stelle Mirella Emiliozzi. «In sede di Conferenza Unificata sono stati approvati importanti provvedimenti per finanziare le infrastrutture idriche. I fondi messi a disposizione sono ingenti, per un ammontare complessivo di 2 miliardi di euro, di cui 900 milioni sono assegnati dal Pnrr. Nelle Marche saranno stanziati ben 36 milioni e mezzo per la messa in sicurezza degli acquedotti e il miglioramento delle reti idriche – spiega la parlamentare pentastellata -. Nel dettaglio, alla nostra regione spettano circa 10 milioni di euro per i lavori del sollevamento del Tenna, seguendo una linea che raggiungerà il potabilizzatore della casa cantoniera. Altri 6,5 milioni saranno, invece, indirizzati al potenziamento della linea Montelparo-Belmonte Piceno – conclude Emiliozzi -. È una bella notizia per le Marche che potranno beneficiare di questa serie di interventi fondamentali per rafforzare il sistema idrico, così da ottenere una gestione dell’acqua più sostenibile ed equa, soprattutto per quanto riguarda quella potabile».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X