Elfa chiama, Appignanese risponde
Blitz di Caldarola e Folgore

PRIMA CATEGORIA: IL PUNTO, LA TOP 11 E IL PERSONAGGIO - La capolista espugna Pioraco, la diretta inseguitrice cala il poker esterno al Villa Musone. I ragazzi di Dell'Erba vincono a Camerino, mentre quelli di Carucci battono di misura la Settempeda nel derby: decisivo Bisbocci
- caricamento letture

 

Top-11-Prima-nona-andata-ok

La top 11 di giornata

 

di Michele Carbonari

Sembra essere stato solo un incidente di percorso la sconfitta della settimana scorsa per la capolista Elfa Tolentino.

dellerba

Francesco Dell’Erba, allenatore del Caldarola

Gli uomini di Eleuteri, che guidano il girone C di Prima categoria, tornano alla vittoria ed espugnano Pioraco trascinati da Zuffati (al volo sulla punizione di Fantegrossi) e Buresta (in contropiede). Vano il rigore locale di Mannucci in pieno recupero, che rende meno amara la sconfitta. L’Elfa chiama, l’Appignanese risponde. I ragazzi di mister Nerpiti calano il poker esterno al Villa Musone, piegato dalla doppietta di Tarquini (rigore, guadagnato da Medei, e rasoterra) e dai sigilli di Carboni (azione corale che porta al cross di Montanari) e di Raimondi (azione personale). Restano due le lunghezze che separano le battistrada. Perdono terreno invece le inseguitrici. Il Casette Verdini impone il pareggio interno, a reti inviolate, al Matelica terza forza del campionato. Appena dietro muove di un punto anche il Montemilone Pollenza, che in inferiorità numerica va sotto tra le mura amiche contro il fanalino di coda Elpidiense Cascinare, ma riesce a recuperare grazie al colpo di testa ad incrociare del solito Garbuglia (1-1). Forte del blitz di Camerino, il Caldarola balza ai piedi della zona playoff. I ragazzi di Dell’Erba ipotecano il successo già nella prima mezz’ora: decisivi i guizzi di Duca (ripartenza) e Balde (bravo ad approfittare di un errore avversario). Nel finale, vano il rigore di Di Modica.

Filippo-Bisbocci

Filippo Bisbocci, attaccante della Folgore Castelraimondo

In chiave salvezza, preziosa vittoria di misura della Folgore Castelraimondo, nel derby casalingo contro la Settempeda: determinante un rigore di Bisbocci allo scadere. San Claudio e Urbis Salvia dividono la posta in palio e muovono la classifica: Meschini porta avanti i ragazzi di Fontana, al debutto, gli arancioblu restano in dieci ma riescono a pareggiare trascinati dal subentrato Cullhaj. Il Cska Amatori Corridonia cade a San Biagio di Osimo, che cala il tris (Compagnucci rende meno amaro il punteggio).

La top 11 (4-4-2): Palazzo (Pioraco); Di Filippo (Folgore Castelraimondo), Tidei (Casette Verdini), Filacaro (Urbis Salvia), Aringoli (Caldarola); Zuffati (Elfa Tolentino), Meschini (San Claudio), Gubinelli (Matelica), Koffi (Camerino); Carboni (Appignanese), Garbuglia (Montemilone Pollenza). All.: Dell’Erba (Caldarola).

Il personaggio della settimana: Bisbocci (Folgore Castelraimondo). L’attaccante classe 2000 mantiene freddezza fino al 90′ e realizza il rigore della vittoria nel derby contro la Settempeda, regalando ai suoi tre punti pesantissimi in chiave salvezza.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X