Donna perde il portafogli,
«Se rivuoi i documenti dammi mille euro»
Arrestato per estorsione

MONTEFANO - L'uomo è ai domiciliari, sorpreso dai carabinieri mentre intascava la somma richiesta dopo aver dato appuntamento alla vittima in piazza XX Settembre a Civitanova. Questa mattina l'arrestato ha patteggiato 2 anni, 2 mesi e 20 giorni
- caricamento letture

 

carabinieri-archivio-arkiv

AGGIORNAMENTO DELLE 17,25 – Il pakistano finito in manette per estorsione questa mattina è comparso davanti al giudice per la convalida. Il gip Domenico Potetti ha convalidato l’arresto. Poi accusa e difesa (il pakistano è assistito dall’avvocato Giuseppe Lufrano) hanno concordato per un patteggiamento a 2 anni, 2 mesi e 20 giorni.

***

Perde il portafogli a Lido di Fermo durante una giornata al mare e due giorni fa riceve una telefonata: per riavere i documenti servono mille euro. Un pakistano arrestato per estorsione dai carabinieri della stazione di Montefano e del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Macerata. Durante l’estate una donna di Montefano ha smarrito il proprio portafogli a Lido di Fermo, caduto durante una passeggiata. Al rientro a casa si è accorta che le mancava il portafogli e quindi si è recata dai carabinieri per la denuncia di smarrimento. Ieri la donna ha ricevuto una telefonata con la quale uno straniero le chiedeva la somma di mille euro, con la minaccia implicita che se non avesse pagato l’interlocutore non le avrebbe restituito i documenti persi durante la giornata al mare. C0sì la donna si è rivolta ai carabinieri di Montefano che, insieme ai colleghi della sezione operativa della Compagnia di Macerata, hanno deciso di bloccare lo sconosciuto durante lo scambio, concordato per la tarda mattinata del 20 ottobre in piazza XX Settembre a Civitanova. Protetta dai militari in abiti civili nascosti nelle immediate vicinanze la donna si è recata puntualmente all’incontro e ha consegnato la somma all’uomo, restando in attesa che tornasse con i documenti. Lo straniero è stato così bloccato dai carabinieri che l’hanno arresto. Si trova ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida fissata per la mattina odierna.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X