Merlini replica a Gabellieri:
«È in cerca di un partito
per i suoi progetti elettorali»

CIVITANOVA - Dopo che l'ex assessore ha lasciato il Carroccio, il coordinatore provinciale le risponde: «Immobilismo? Oltre 200 nuovi tesserati e un fitto calendario di iniziative. In vista delle comunali ha mostrato il suo vero volto politico»
- caricamento letture
SIMONE-MERLINI-LEGA-MACERATA

Simone Merlini coordinatore provinciale Lega nord

 

«La Gabellieri è in cerca di un partito al servizio dei suoi progetti elettorali, altro che immobilismo». Dura replica da parte di Simone Merlini coordinatore provinciale della Lega all’ex assessore e candidata alle regionali Maika Gabellieri. Ieri Gabellieri ha annunciato l’addio alla Lega in contrasto con il coordinamento locale che secondo l’ex assessore sarebbe poco comunicativo e incapace di tradurre i temi cari al partito sul piano territoriale. Ma Merlini rimanda al mittente le accuse e anzi rilancia ipotizzando che dietro l’addio ci siano motivazioni di ambizione personale. «La Lega a Civitanova ha fatto i numeri, altro che l’immobilismo e la clandestinità politica di cui parla Gabellieri – sostiene il coordinatore provinciale – oltre 200 nuovi tesserati, un fitto calendario di incontri con i cittadini nei quartieri penalizzato dalle norme Covid, la visita del ministro Garavaglia per affrontare con gli operatori le problematiche del turismo e quella del sottosegretario all’Interno Molteni per un confronto sulla sicurezza, l’imminente inaugurazione della nuova sede, l’ingresso in Lega di alcuni consiglieri comunali. Si aggiunga il gazebo dove da mesi stiamo raccogliendo le firme per il referendum giustizia grazie a cui teniamo un contatto settimanale con la cittadinanza. E di fronte a tutto questo la Gabellieri vuol farci credere che non si è accorta di nulla? Che non ha visto come il coordinatore comunale e quello provinciale stiano lavorando in piena armonia di intenti ed obiettivi con il commissario regionale, militanti, sostenitori e simpatizzanti? La verità è che la Gabellieri, ora che si avvicinano le comunali, mostra il suo vero volto di politico in cerca di autore ovvero di un partito al servizio dei suoi progetti elettorali, non della città. Ha fatto la sua scelta e le auguriamo buona sorte, ma pretendiamo rispetto per chi sta dando alla Lega quella disinteressata collaborazione da cui lei si mostra ben lontana».

 

Maika Gabellieri lascia la Lega «A Civitanova è un partito fantasma»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X