L’abbraccio a Lucarelli e Gabi Garcia
«Non volevo altro che la Lube»
«Un sogno giocare con questa maglia»

ACQUISTI - La presentazione dello schiacciatore brasiliano e dell'opposto portoricano è l'occasione per infiammare l'entusiasmo di una rappresentanza di tifosi. La presidente Simona Sileoni: «Orgogliosi della nostra campagna acquisti anche se la concorrenza sarà ancora più forte del passato, ma noi ci saremo fino in fondo in tutte le competizioni. Perché vogliamo difendere quanto vinto lo scorso anno e se possibile fare ancora meglio»
- caricamento letture

 

lube-volley-presentazione-gabi-grcia-e-ricardo-lucarelli-civitanova-FDM-3-650x397

La conferenza stampa di presentazione dei due nuovi acquisti

 

di Mauro Giustozzi (foto di Federico De Marco)

Due frecce sudamericane all’arco della nuova Lube. Ricardo Lucarelli e Gabi Garcia avranno il compito di sostituire un certo Leal, partito alla volta di Modena e, almeno fino a dicembre, Ivan Zaytsev infortunato. Non proprio due giocatori qualunque. Ma il brasiliano e il portoricano non sono affatto spaventati da quello che li attende, c’è un grande entusiasmo per questa nuova Lube che sta nascendo e che ha presentato stamattina all’Hotel Cosmopolitan i due nuovi atleti. A fare gli onori di casa la presidente del club, Simona Sileoni, l’allenatore Chicco Blengini, gli altri dirigenti cucinieri Albino Massaccesi e Beppe Cormio ed una piccola rappresentanza di tifosi visto le normative anti covid.

lube-volley-presentazione-gabi-grcia-e-ricardo-lucarelli-civitanova-FDM-1-280x400

Ricardo Lucarelli

«E’ dal 2017 che la Lube mi segue, il direttore Cormio è stato anche a casa mia in Brasile in occasione di un mio compleanno –ha raccontato l’ex schiacciatore di Trento reduce dai successi nella Vnl e nel torneo Sudamericano- e finalmente ci siamo ritrovati alla Lube. Per venire qui a Civitanova ho rifiutato le altre offerte arrivate al mio agente, una delle quali davvero molto importante. Ma il mio desiderio era di venire qui di giocare per questo club, non volevo altro. Il primo impatto è stato positivo con i nuovi compagni e l’ambiente: qui bisogna mettere la testa giusta non solo nelle partite ma in tutti gli allenamenti e fin dalle prime amichevoli. Contro la Lube lo scorso anno in gara 1 di semifinale scudetto ho giocato la mia miglior partita in Superlega e non so se proprio in quella circostanza la società ha deciso di puntare su di me. Certo è che dopo aver sfiorato la Champions League persa in finale con Trento quest’anno voglio di nuovo arrivare a giocarmi quella finale e vincerla. Così come desidero arrivare a giocarmi quella finale scudetto che Civitanova lo scorso anno mi ha tolto». Dal canto suo Gabi Garcia, primo portoricano nella storia del club, dovrà bruciare i tempi e dimostrare di essere un opposto di alto livello in grado di sostituire Zaytsev che sarà assente nella fase iniziale della stagione. Non a caso ha scelto sulla maglia il numero 1 lo stesso che indossa con la nazionale del suo Paese. «L’opposto a cui mi sono sempre ispirato è lo Zar –ha detto in inglese Gabi Garcia- e poterlo avere come compagno di squadra è un grande onore per me. Poi ho sempre guardato in tv le partite dove giocavano Lucarelli o Leal per imparare i loro colpi e il modo di stare in campo. Sono giovane e voglio apprendere da tutti. I miei sogni sono stati sempre due: vincere con la maglia della Nazionale del Portorico e giocare con quella della Lube. Questa estate si sono avverati entrambi ed è davvero fantastico il momento che sto vivendo. Sono da poco a Civitanova ma l’impatto con la città, piccola, accogliente ed a misura di persona, è stato ottimo. Direi che quello che mi è accaduto negli ultimi mesi è un regalo di Natale anticipato per me».

lube-volley-presentazione-gabi-grcia-e-ricardo-lucarelli-civitanova-FDM-2-267x400

Gabi Garcia

A tracciare gli obiettivi della prossima stagione è la presidente della Lube volley, Simona Sileoni. «Questi accanto a me sono giocatori che non hanno bisogno di troppe presentazioni –ha sottolineato- ma la conferma di una società che continua ad investire su atleti vincenti che lo sono anche prima di arrivare da noi. Sanno come si arriva al successo, al nostro ambiente spetterà invece di trasmettere lo spirito Lube cosa significa indossare questa maglia. Siamo orgogliosi della nostra campagna acquisti anche se la concorrenza sarà ancora più forte del passato, ma noi ci saremo fino in fondo in tutte le competizioni. Perché vogliamo difendere quanto vinto lo scorso anno e se possibile fare ancora meglio. Per quanto riguarda Lucarelli dico che ci ha fatto soffrire tantissimo in quella gara 1 di semifinale scudetto, noi lo seguivamo da tempo non avevamo bisogno di ulteriori conferme, per cui una volta perso Leal ci siamo indirizzati verso di lui senza alcuna esitazione o piste alternative. Ora saranno i nostri avversari a doversi preoccupare quando si troveranno di fronte lo schiacciatore brasiliano». Il punto della preparazione di Civitanova in vista dell’avvio della stagione fissato al 10 ottobre lo ha fatto il coach Chicco Blengini. «In questa fase è fondamentale costruire la mentalità dei giocatori e della squadra –ha detto l’allenatore che ha vinto l’ultimo scudetto-, non è un tasto che si schiaccia ma un’attitudine che i giocatori devono sviluppare e non è sempre semplice. La preparazione sta proseguendo senza particolari intoppi a livello fisico o di infortuni e questo è un bene. Siamo nei tempi programmati. A livello tecnico siamo solo all’inizio del percorso che ci porterà poi ad affrontare le prime gare ufficiali della stagione. E’ chiaro che con questi due atleti nuovi nel roster cambiano gli equilibri della squadra che dovremo perfezionare. Lucarelli è un giocatore esperto che arriva con una storia di successi a livello mondiale nel suo bagaglio di atleta. Per Gabi Garcia è diverso. Sento parlare di tante pressioni su di lui, giovane e al primo impatto in un torneo duro come la Superlega. Inizialmente il suo ruolo era quello di affiancare Zaytsev ed entrare in questa nuova realtà in cui si è calato, ma ritengo pure che sostituire il nostro opposto titolare rappresenti per questo ragazzo portoricano un’opportunità e non un rischio. Io penso che non si debbano porre dei limiti ai giovani: più che l’età quello che conta è valutare se i giocatori sono pronti ad affrontare il livello di gioco del campionato». Per quanto riguarda la campagna abbonamenti, al momento la società, restando la capienza consentita al 35% del palazzetto, quindi 1400 spettatori, non la effettuerà vendendo i volta in volta i biglietti per le partite casalinghe. Nel caso in cui la capienza fosse aumentata almeno al 50% ci potrebbe essere la possibilità di riattivare gli abbonamenti all’Eurosuole Forum.

 

lube-volley-presentazione-gabi-grcia-e-ricardo-lucarelli-civitanova-FDM-4-650x433

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X