Gara di vespe storiche tra i vicoli
in ricordo di Giovanni Carancini

MACERATA - Sabato 18 settembre alle 14,30 ritorna la Gran Circuito di Macerata con partenza da piazza della Libertà e passaggio nello Sferisterio. Presenti oltre 140 equipaggi provenienti da tutta Italia con gli esemplari più belli di 75 anni di storia vespistica
- caricamento letture

 

Vespe-storiche

Una foto di un’edizione d’epoca della Gran Circuito di Macerata

 

Tornano le Vespe storiche per la Gran Circuito di Macerata. Arriveranno da tutta Italia gli equipaggi che sabato 18 settembre attraverseranno la provincia di Macerata a bordo dei mitici veicoli a due ruote, romantico simbolo immortale della Penisola.

 

vespe-sferisterio

Alcune Vespe davanti allo Sferisterio in una passata edizione

 

Circa 140 equipaggi a rappresentare le più belle creazioni in 75 anni di storia vespistica. La manifestazione, inserita nel circuito che prevede pochissime date in tutta la nazione, sarà dedicata alla memoria al socio fondatore del Vespa Club Macerata, Giovanni Carancini. La gara, con partenza prevista alle 14,30 da piazza della Libertà a Macerata, vedrà il passaggio nei borghi rurali fino a Montelupone con sosta in piazza e poi ritorno nel capoluogo per un totale di 44 km di tracciato.

Carancini-vespe

Giovanni Carancini

Gli equipaggi, partendo dalla piazza del Comune, faranno un iniziale tracciato a G, proprio in omaggio a Giovanni Carancini, per poi addentrarsi nei vicoli più belli per 3 km. Previsto anche un passaggio dentro il tempio della lirica entrando dal vicolo dello Sferisterio per poi uscire in via Pantaleone e avventurarsi verso le campagne. A Montelupone, anche qui attraverso i vicoli del borgo, è prevista un’altra prova cronometrata. «Parteciperanno i migliori piloti – spiega il vice presidente del club maceratese Quirino Inverni – dalla Valle d’Aosta fino alla Calabria, saranno rappresentate tutte le regioni. Il primo premio è anche un importante riconoscimento, infatti è offerto dalla rivista Officina del Vespista, un punto di riferimento per gli amanti di questo intramontabile veicolo. Ciò significa anche che la gara porterà di nuovo Macerata alla ribalta nazionale. Ci piace pensare che Giovanni potrà seguirci dall’alto». Proprio Carancini infatti nel 2008 era stato artefice della rifondazione del club. I veicoli potranno essere ammirati in piazza della Libertà prima della partenza o nei vari passaggi all’interno del centro cittadino.

(Ma. Rib.)

 

premio-rievocazione-vespe-storiche

Il primo premio della Gran Circuito di Macerata offerto dalla rivista Officina del Vespista, punto di riferimento assoluto sul panorama nazionale

 

Vespe

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X