Ascoli, Sottil verso il Como:
«Avversario attrezzato
ma respiriamo un’atmosfera positiva»

SERIE B - Dopo due settimane di sosta si torna in campo. Il tecnico piemontese: «Abbiamo lavorato bene in questi giorni. Loro hanno giocatori di grande caratura, noi dobbiamo affrontare il match con calma e serenità»
- caricamento letture

di Salvatore Mastropietro

Dopo due settimane di discorsi extra-campo finalmente è ora di tornare a giocare in casa Ascoli. La sosta per le nazionali ha permesso alla squadra bianconera di lavorare con calma dopo l’inizio sprint delle prime due giornate di campionato, in cui sono stati conquistati sei punti sui sei a disposizioni. Adesso il cammino del Picchio riprenderà da Como contro una neopromossa che ha ben figurato finora strappando due pareggi contro Lecce e Crotone. 

91DA9BAD-DAC2-4A5D-9B7A-F958AAEDE831-300x200

Sottil e il vice Baroncelli (foto Ascoli Calcio)

Nel presentare il match del “Sinigaglia” mister Sottil è apparso piuttosto soddisfatto del lavoro svolto in allenamento dai suoi: «Quando hai la possibilità di lavorare una settimana senza l’assillo del risultato puoi lavorare sulla condizione fisica, soprattutto nel caso di qualcuno che era un po’ indietro. Abbiamo lavorato bene, cercando di migliorare sotto l’aspetto tecnico-tattico nelle due fasi. Dobbiamo essere più veloci e più rapidi. Sono soddisfatto di quanto fatto e di quanto ho visto crescere la squadra».

9ECECF12-330A-4A25-80D1-17852CCDF5A4-300x200

Sottil (foto Ascoli Calcio)

Dopo il tanto parlare che si è fatto negli ultimi giorni delle questioni societarie, la squadra ha ricevuto nella giornata di ieri la visita del patron Pulcinelli: «Si respira un’atmosfera positiva. Il patron ci ha presentato il nuovo direttore generale Claudio Tanzi e questo ci ha fatto sicuramente piacere. Pulcinelli è una figura carismatica, che trasmette una grande passione e determinazione per questi colori. Ha spronato i ragazzi a continuare su questa strada e credo che sia un messaggio assolutamente corretto».

Di fronte ci sarà un avversario neopromosso ma comunque insidioso: «Il Como è una delle squadre più attrezzate. Hanno preso dei giocatori di caratura come Cerri e La Gumina, mantenendo l’ossatura che gli ha permesso di vincere il campionato nella scorsa stagione. Come sempre ho grande rispetto degli avversari, ma noi andremo a fare una partita di concentrazione e calma. Dobbiamo essere sereni per sapere leggere bene tutti i momenti della gara, solo così potremo dare continuità. Loro ritrovano il loro fortino del “Sinigaglia”, ci aspetta un ambiente carico ma ci saranno anche i nostri tifosi e si faranno sentire. Siamo quindi assolutamente pronti per affrontare questa partita».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X