Cna: «Urgente riforma dell’Anpal»

ECONOMIA - Il presidente Maurizio Tritarelli: «Per politiche attive efficaci favorire la cooperazione tra Centri per l’impiego e agenzie private»
- caricamento letture

 

WhatsApp-Image-2021-07-16-at-13.01.51-e1626434936970-325x226

Maurizio Tritarelli, presidente Cna

 

«Per consolidare la ripresa economica occorre investire su un sistema di politiche attive dinamico ed efficace con nuovi strumenti di incentivazione e orientamento». È quanto indicato dalla Cna nel corso dell’incontro promosso dal Ministro del Lavoro Andrea Orlando con le parti sociali sul programma di Garanzia di occupabilità dei lavoratori. Sull’argomento interviene il presidente Cna Macerata Maurizio Tritarelli: «Occorre rafforzare il ruolo dei fondi interprofessionali nella formazione dei lavoratori anche in cassa integrazione ed il nostro Fondartigianato è già impegnato al riguardo finanziando corsi di aggiornamento per i lavoratori aderenti al fondo bilaterale Fsba. Come Cna Macerata – prosegue il presidente – stiamo cercando di mettere in piedi importanti collaborazioni sia con scuole ed università, che con i Centri per l’impiego. Chiederemo alle istituzioni locali di predisporre quanto prima possibile strumenti di incentivazione per le imprese che assumono lavoratori in cassa integrazione e la possibilità di eliminare i limiti di età per i contratti di apprendistato, una barriera di ingresso che in questo momento non ha più senso. Riteniamo – spiega Tritarelli – che per le politiche di orientamento è determinante il ruolo delle agenzie per il lavoro accanto ai Centri per l’impiego, favorendo la cooperazione tra strutture pubbliche e private. Al riguardo è ugualmente urgente una riforma dell’Anpal, l’Agenzia governativa per le Politiche Attive del Lavoro, coinvolgendo le organizzazioni private nel processo di presa in carico, profilazione, formazione e ricollocazione dei disoccupati». Per il Presidente dell’Associazione di categoria maceratese va rivisto, infine, anche il vincolo di condizionalità: «Non ha prodotto grossi risultati ed è quindi auspicabile avviare politiche attive sperimentali anche nei confronti dei lavoratori autonomi e delle partite Iva, ad esempio promuovendo l’autoimpiego e investendo in formazione e riqualificazione».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X