«Il casello Val Potenza è un’opera
capace di rispondere alla crisi»

INCONTRO tra la consigliera regionale Elena Leonardi e Confartigianato sul progetto del nuovo svincolo A14 tra Porto Recanati e Potenza Picena. Enzo Mengoni e Giorgio Menichelli, presidente e segretario dell'associazione: «Rappresenta il presupposto per lo sviluppo della vallata»
- caricamento letture

 

Incontro-Leonardi-2-650x488

Incontro fra Elena Leonardi e Confartigianato

 

Incontro tra la consigliera regionale Elena Leonardi e la Confartigianato Imprese Macerata-Ascoli Piceno-Fermo. Tra i temi al centro del dibattito, la viabilità della vallata del Potenza dopo il sopralluogo avvenuto tra Regione, Autostrade e Comuni per il nuovo casello dell’A14. «Un intervento che da tempo riteniamo necessario – hanno spiegato Enzo Mengoni e Giorgio Menichelli, presidente e segretario Confartigianato interprovinciale – e che rappresenta il presupposto per lo sviluppo della vallata. Un’opera pubblica capace di rispondere anche alla precaria situazione di crisi che abbiamo visto peggiorarsi con lo scoppio della pandemia».

Incontro-Leonardi-1-325x244«La nostra volontà – ha ammesso la Leonardi – è di iniziare a dare un input forte per risolvere questa carenza strutturale così importante. Con Autostrade abbiamo ripreso un percorso che vede tra le questioni focali proprio il casello tra Porto Recanati e Potenza Picena. Il presidente Acquaroli già in passato si era impegnato sulla questione, tanto che la Giunta regionale ha inserito il progetto nel master plan di sue opere focali. Un primo atto, seppur parziale, che denota un’intenzione ben precisa. Quanto al sopralluogo recentemente eseguito con i tecnici di Autostrade, questi hanno richiesto una serie di dati legati ai flussi di transito e non solo, per comprendere meglio il peso dell’intervento. Abbiamo coinvolto i due Comuni, che forniranno così il prospetto. Interesseremo anche le associazioni di categoria per suggerimenti e proposte». Emanuele Pepa, presidente interprovinciale del settore Trasposti, è così entrato nel merito, sottolineando quanto sia «fondamentale far crescere la vallata del Potenza. Ci auguriamo che il casello sia anche un punto di partenza per adeguare quanto prima la viabilità circostante». A tal proposito la Leonardi ha ricordato come la società Autostrade per l’Italia abbia apprezzato «gli interventi che dovranno esserci a ridosso del casello in chiave futura, partendo dalla rotatoria prevista all’imbocco della Regina». Da presidente della Commissione Sanità, la consigliera Leonardi ha riflettuto poi sulla condizione ospedaliera, parlando dell’impegno della Giunta Acquaroli «di adoperarsi ad una redazione di un nuovo piano sanitario che rivaluti il sistema con una maggiore vicinanza ai territori. Un modo per rispondere così alle loro criticità». Sempre sul fronte sanità, Confartigianato ha di nuovo lanciato l’allarme circa il gran numero di over 50 che ancora non hanno ricevuto la prima dose di vaccino: Elena Leonardi ha tracciato le linee d’azione della Regione e gli input per ritrovarsi preparati a settembre a mantenere operativa la macchina della campagna vaccinale. «Ringraziamo la consigliera regionale per la disponibilità al dialogo e all’ascolto – le conclusioni di Confartigianato Interprovinciale –. La Regione troverà sempre nella nostra associazione un interlocutore propositivo e pronto a collaborare sui temi centrali dei nostri imprenditori».

 

«Il casello Val Potenza fondamentale, lavoriamo per realizzarlo quanto prima»

Acquaroli: «Il casello dell’A14 tra Porto Recanati e Potenza Picena è una delle nostre priorità»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X