Confindustria e Agenzia delle dogane
partners delle imprese
nei processi di internazionalizzazione

INCONTRO online con oltre 130 operatori economici per fornire alle aziende impegnate sui mercati esteri un quadro su normative e su istituti che permettono di snellire le procedure doganali
- caricamento letture

 

webinar-confindustria-agenzia-delle-dogane

L’incontro online

 

Con l’intensificarsi della campagna vaccinale e in previsione della normalizzazione sanitaria le imprese del territorio, già strutturalmente vocate all’export con oltre l’80% dei prodotti “moda” venduti all’estero, stanno cercando di riallacciare i rapporti con i mercati internazionali affrontando contesti normativi e prassi in forte cambiamento, spesso complessi, onerosi e diversificati da stato a stato. Pertanto la conoscenza delle procedure vigenti, delle innovazioni normative, delle soluzioni tecniche e degli sviluppi attesi nella legislazione doganale in Europa e nei mercati extraeuropei è un fattore chiave per il successo dell’internazionalizzazione delle Pmi. Per tali ragioni Confindustria Macerata, insieme all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, avvalendosi della collaborazione di realtà specializzate come Scs Venturini ed Eurobaires Service di Civitanova, ha organizzato martedì 15 giugno un partecipatissimo webinar, con oltre 130 operatori economici collegati, un incontro che si è dimostrato particolarmente utile sia per fornire alle imprese impegnate sui mercati esteri un quadro su normative e su istituti che permettono di snellire le procedure doganali e facilitare il rapporto con l’Amministrazione competente, sia per comprendere che l’Agenzia delle Dogane può essere volano e partner per sviluppare relazioni commerciali virtuose ed esenti da rischi. Franco Letrari, direttore interregionale dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli per Emilia Romagna e Marche, insieme a Taddeo Palacchino, dirigente Adm, a Roberto D’Arminio, dirigente ufficio doganale di Ancona e Civitanova, a Angelo Infante, Poer della Dogana, a Giuseppe Condina, dell’ufficio doganale di Piacenza, a Claudia Serra e Elisabetta Di Giosia, dell’ufficio Dogane di Civitanova, hanno sviluppato i temi legati alla gestione aziendale dei processi doganali, all’evoluzione del rapporto tra dogane, alle procedure e semplificazione doganali all’export e all’import, la questione dei controlli sulle merci, le certificazioni, i nuovi percorsi imposti dalla Brexit e agli accordi con l’Ue. Daniela Conestà, consulente Eurobaires Service Srl e Daniele Paolini, consulente Scs Venturini Srl, hanno invece affrontato le problematiche relative all’origine preferenziale, al Made In, offrendo un focus sulle tecniche di tracciabilità interna dell’origine doganale e la concreta  testimonianza di un’impresa che ha sottolineato i vantaggi delle Certificazione Aeo e delle altre semplificazioni doganali.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X