Concerti dell’Orto,
il giovane Fulimeni
chiude la quinta edizione

MACERATA - Appuntamento con il pianista per domani alle 19
- caricamento letture

 

Jacopo-Fulimeni-sito

Jacopo Fulimeni

 

Sarà il giovane e pluripremiato pianista Jacopo Fulimeni il protagonista del secondo e ultimo appuntamento con i Concerti dell’Orto, giunti alla quinta edizione nell’ambito della rassegna di Nuova Musica. Il concerto si terrà domani, mercoledì 16 giugno, alle 19, nell’Orto dei Pensatori a Macerata e prevede l’esecuzione di musiche di Girolamo Frescobaldi, François Couperin, Louis-Claude Daquin, Jean-Philippe Rameau, Sergej Rachmaninov e Francis Poulenc. Jacopo Fulimeni ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di 8 anni con il maestro Strappa. A 9 ha sostenuto l’esame di ammissione per la classe di pianoforte al conservatorio “Pergolesi” di Fermo, risultando primo su 54 candidati. Si è classificato al primo posto in numerosi concorsi nazionali ed internazionali, tra cui il “Città dell’Aquila”, la VI edizione del “Città di Riccione”, il III “Nuova coppa pianisti” di Osimo, il VI “Piove di Sacco”, il III concorso internazionale “Baldi” di Bologna (con dieci nazioni partecipanti), il concorso internazionale Pianotalents di Milano (con 23 nazioni partecipanti). Ha esordito nel 2012 nel ruolo di solista con l’Orchestra sinfonica abruzzese e l’anno successivo, a 13 anni, al Teatro dell’Aquila di Fermo ha eseguito il concerto in “La min” di Grieg con l’orchestra del conservatorio “Pergolesi”, avendo superato le audizioni per la selezione dei solisti. Come giovane promessa è stato chiamato a tenere concerti in numerosi festival pianistici (Festival Liszt di Grottammare, Festival pianistico internazionale di Casale Monferrato, Master4strings di Pistoia, Festival Florio a Favignana, San Giacomo Festival di Bologna, Forlì open music Festival, Festival musicale Piceno, Mugellini Festival di Potenza Picena). Si è esibito come solista con la Form nel concerto in D Maj. di Haydn nei teatri Gentile da Fabriano e Annibal Caro di Civitanova. L’8 aprile del 2018, nell’auditorium del conservatorio Pergolesi di Fermo, gli è stato conferito il premio Giordaniello in occasione della XV edizione dell’omonimo festival. È stato recentemente invitato dal governo ungherese a tenere un concerto per la stagione 2019/2020 al Liszt Ferenc Memorial Museum di Budapest. Ha conseguito lo scorso anno la laurea triennale in pianoforte eseguendo i 12 studi trascendentali di Liszt. L’ingresso al concerto, organizzato dall’associazione Nuova Musica in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del comune di Macerata, Unimc e associazione Arena Sferisterio, è gratuito con prenotazione obbligatoria su www.rassegnadinuovamusica.com.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X