Elezioni studentesche ad Unimc:
in lista Obiettivo Studenti e Sum

MACERATA - L'appuntamento è per il 21 e il 22 aprile. I programmi dei candidati rappresentanti
- caricamento letture
Tommaso-Ridolfi

Tommaso Ridolfi, si Obiettivo Studenti

Si avvicinano le elezioni studentesche all’Università di Macerata. L’appuntamento è per il 21 e il 22 aprile. Fra le liste che parteciperanno ci sono anche Obiettivo Studenti e Sum (Studenti Universitari nelle Marche). Il Covid non ha frenato l’impegno degli studenti che hanno affrontato con grande senso di responsabilità i vari percorsi di studio e gli esami. «Con lo stesso slancio, mosso soprattutto dal desiderio di ripartire nel post pandemia – fa sapere Tommaso Ridolfi, coordinatore di Obiettivo Studenti – vogliamo affrontare alcune delle problematiche prioritarie che ci riguardano da vicino. Come lista di rappresentanza ci presentiamo da anni alle elezioni studentesche dell’Università di Macerata, contando rappresentanti sia nei principali organi d’Ateneo sia negli organi dei singoli Dipartimenti. Siamo principalmente interessati alla politica universitaria, quindi manteniamo un’equidistanza da ogni formazione politica e partitica. Ci battiamo per la valorizzazione del merito a livello del singolo studente e dell’Università, in difesa della libertà e dell’autonomia universitaria. Crediamo nel valore del diritto allo studio come garanzia per tutti di far emergere liberamente le proprie capacità e il proprio merito. Difendiamo il valore dell’associazionismo studentesco perché crediamo che l’Università sia innanzitutto una comunità, un luogo di incontro e di alta formazione in cui dare allo studente tutti gli strumenti possibili per crescere e relazionarsi con gli altri. Il nostro motto è “Liberi da ogni ideologia, presenti per ri-costruire”».

WhatsApp-Image-2021-04-15-at-12.28.46-320x400I candidati di Obiettivo Studenti: Chiara Pieroni, Francesca Bonaduce, Giulia Benfatto, Elisabetta Rullo, Luigi Franchellucci, Costanza Ventrella, Lorenzo Tombesi, Giacomo Vicomandi, Lucia Recchi, Letizia Cortese, Mattia Lazzerini, Michele Marrocchi, Pietroluigi Marozzi, Mario de Letteriis, Arianna Cristallini, Paolo D’Annunzio, Elisa Borghetti. Queste, invece, le principali proposte. «Uno: fronteggiare l’emergenza. Ci impegneremo per adottare le misure necessarie alla ripresa delle lezioni in presenza, a partire da settembre, per gli studenti di tutte le annualità. È necessario, fin da subito, prendere accordi con le realtà cittadine (cinema, teatri…) per garantire gli spazi necessari per riprendere le lezioni dopo l’estate. Sosteniamo la lotta al digital divide proponendo la riconferma e l’ampliamento dei bonus per l’acquisto di dispositivi elettronici utili per la didattica a distanza (pc, tablet…). Due: tasse. Premettendo che non sono realizzabili radicali riforme della tassazione universitaria, riteniamo sia necessario rimodulare l’attuale sistema attraverso due interventi: innalzare la no tax area a 21mila euro in modo da equipararla ai requisiti per la borsa di studio Erdis e ridistribuire la tassazione, inserendo un’altra fascia Isee oltre 50mila euro. Tre: agevolazioni. Ci impegneremo per aumentare il numero delle realtà commerciali convenzionate con la Carta Studenti (Macerata Digitale). È fondamentale, inoltre, introdurre un abbonamento a costo ridotto riservato agli universitari per i servizi di trasporto urbano ed extraurbano, nonché delle tariffe agevolate per i parcheggi gestiti dall’Apm. Quattro: didattica. Troviamo sia doveroso introdurre un quarto appello di laurea nella sessione invernale in tutti i Dipartimenti. È essenziale diminuire le incertezze post lauream potenziando l’orientamento in uscita, istituendo training seminars e incontri di formazione riguardanti le abilità trasversali sul lavoro tenuti da esperti nel campo delle risorse umane. Cinque: spazi. Proporremo l’apertura del Casb anche di domenica. Crediamo sia necessario aumentare le prese elettriche a disposizione degli studenti e migliorare il servizio Wi-Fi, rendendolo pienamente operativo in tutte le strutture dell’Ateneo. È inoltre importante investire nel Centro Universitario Sportivo, ampliandone l’offerta e garantendogli delle strutture adeguate». Per leggere la versione integrale del programma elettorale e per avere maggiori informazioni sulla modalità di voto è possibile consultare le pagine social di Obiettivo Studenti (Instagram e Facebook)».

Tommaso-Lorenzini

Tommaso Lorenzini, coordinatore di Studenti Universitari nelle Marche ad Unimc

Anche Studenti Universitari nelle Marche si presenterà alle elezioni Unimc il 21 e il 22 aprile. Servizi, borse di studio, migliore informazione agli studenti, potenziamento attività sportive e una maggiore sinergia con il Comune sono alcune delle proposte consultabili nel programma. «Sum è un progetto indipendente che nasce quest’anno e ha l’intento di radicarsi in ogni ateneo marchigiano, per creare una rete di rappresentanza che interloquisca al meglio con le università e con le amministrazioni», afferma Francesco Carelli, presentatore della lista. Tommaso Lorenzini, coordinatore di Sum ad Unimc, aggiunge che «a Macerata siamo già una ventina di ragazzi, che non solo ricercano la collaborazione all’interno dell’Università, ma portano il proprio programma anche negli uffici della città, perché a nostro parere, in un momento come questo, tra Ateneo e Comune deve esserci la massima collaborazione, soprattutto per permettere agli studenti di ritornare a vivere fisicamente e pienamente il proprio percorso formativo, speriamo il più presto possibile». «La parte davvero rivoluzionaria di questo movimento è che non siamo legati a partiti, sindacati o realtà nazionali. Qui ci sono ragazzi con storie politiche differenti, con pensieri differenti, che hanno l’unico interesse di collaborare con l’Università e rappresentare tutti gli studenti – sottolinea il gruppo Studenti Universitari nelle Marche di Unimc, prima di passare al vivo del progetto -. Ci sono tante proposte sul tavolo e per ognuna di esse abbiamo preso già contatto con enti ed associazioni per verificarne la fattibilità. Uno dei punti cardine sui cui lavoreremo sarà quello di fornire un migliore orientamento alle opportunità formative e lavorative in Italia e all’estero.

Valeria-Apostoli

Valeria Apostoli, di Sum

Il nostro programma, disponibile nei profili social di Sum, mira ad un incremento degli spazi universitari dedicati agli studenti, all’istituzione di un badge universitario in ottica di una maggiore sicurezza all’interno delle strutture di Ateneo, una maggior connessione tra imprese ed Università, una convenzione tra Università e Apm per i parcheggi ed una rimodulazione degli orari del trasporto pubblico verso i poli universitari, tenendo conto delle esigenze degli studenti e degli orari di lezione. Oltre a questo, tantissimi eventi accreditati, culturali, sportivi, coinvolgendo il Cus, il gruppo teatrale universitario, i locali maceratesi e chiunque abbia voglia di rendere Unimc sempre più viva – concludono -. Il 21 ed il 22 aprile ci saranno le elezioni studentesche, online, e siamo la lista numero 3. Noi siamo la novità di queste elezioni, nata con tutte le difficoltà della didattica a distanza e dell’organizzazione per videochiamate. Saremo presenti in tutti gli organi maggiori, dipartimenti e classi per darvi un’alternativa credibile all’attuale rappresentanza studentesca. Vi chiediamo, studenti di Macerata, di darci la possibilità di rappresentarvi, di rendervi partecipi e di realizzare il nostro progetto, su cui stiamo investendo davvero ogni nostra energia».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X