Polizia, un anno sul campo:
384 persone denunciate, 54 arrestate
Più di 140 chili di droga sequestrati

169ESIMO ANNIVERSARIO della fondazione del Corpo - I dati dell'attività svolta da Questura, commissariato di Civitanova, stradale, postale e sezione di polizia giudiziaria. Alla caserma “Pasquale Paola” deposizione di una corona d'alloro per i caduti con il prefetto Flavio Ferdani e il questore Vincenzo Trombadore. Medaglia Medaglia d’oro al merito civile alla bandiera
- caricamento letture
operazione-polizia-arresto-nigeriani-spaccio-eroina-3-650x377

Controlli della polizia con l’unità Cinofila

 

Oltre mille delitti e 384 persone denunciate, 56 quelle arrestate. Più di 140 chili di droga sequestrati, circa 7200 equipaggi impiegati per la prevenzione con 1,7 milioni i chilometri percorsi dai veicoli in dotazione. Le violazioni accertate su strada sono state 6.7290, con 74 patenti ritirate. Questi sono solo alcuni dei numeri dell’attività svolta dalla polizia nell’ultimo anno nel Maceratese.

Trombadore_FF-3-325x225

Il questore Vincenzo Trombadore

Oggi ricorre il 169° anniversario della fondazione, e per il secondo anno consecutivo, l’emergenza epidemiologica impone la massima sobrietà nelle celebrazioni. Nella mattinata di ieri il capo della polizia Lamberto Giannini è stato ricevuto al quirinale dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, accompagnato dai vice capi, dai direttori centrali del Dipartimento della pubblica sicurezza e da una rappresentanza del personale. Questa mattina, il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e Giannini deporanno una corona d’alloro al Sacrario dei Caduti alla Scuola superiore di polizia. Successivamente nel piazzale della Scuola, dopo la rassegna dello schieramento e la lettura del messaggio del presidente della Repubblica, il ministro dell’Interno consegnerà la Medaglia d’oro al merito civile, conferita dal presidente della Repubblica, alla bandiera della polizia di Stato. Nella nostra provincia, questa mattina, alle 10,30, alla caserma “Pasquale Paola”, soltanto alla presenza del Prefetto Flavio Ferdani e del questore Vincenzo Trombadore si terrà una semplice deposizione di una corona di alloro al monumento dedicato ai caduti della polizia.

pasquetta-controlli-polizia-civitanova-FDM-2-325x217LA MEDAGLIA D’ORO – Il prestigioso riconoscimento è stato attribuito per il compito svolto dai questori, autorità provinciali di pubblica sicurezza preposte al coordinamento tecnico operativo dei servizi di ordine e sicurezza pubblica, con la seguente motivazione: «Erede di una prestigiosa tradizione risalente a prima dell’Unificazione d’Italia, la Polizia di Stato, con assoluta fedeltà allo Stato e in difesa della collettività, ha assicurato, da 169 anni, il mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica facendosi interprete sul territorio dell’alto magistero affidato alle Autorità provinciali di pubblica sicurezza preposte al coordinamento tecnico operativo dei servizi di ordine e sicurezza pubblica. Attraverso le proprie donne e i propri uomini, chiamati a ricoprire questo difficile ed essenziale compito, la Polizia di Stato, nelle fasi anche più drammatiche della storia del Paese, ha contribuito in maniera decisiva alla coesione della Nazione e ha garantito, sin dalla nascita della Repubblica, la tutela delle libertà fondamentali, la salvezza delle Istituzioni democratiche, assicurando altresì i presupposti per il progresso e il benessere collettivo e dei singoli».

 

Ecco i dati statistici relativi all’attività svolta dalla polizia (Questura, commissariato di Civitanova, polizia stradale, polizia postale e sezione di polizia giudiziaria in servizio al Tribunale) nella provincia di Macerata nel periodo 1° aprile 2020 – 31 marzo 2021.

ATTIVITA’ DI PREVENZIONE – Nell’ultimo anno sono stati impiegati circa 7200 equipaggi,  oltre 1,7 milioni i chilometri percorsi dai veicoli in dotazione. La divisione Anticrimine ha adottato le seguenti misure di prevenzione: 52 persone attinte da avviso orale;
98 persone sono state allontanate con foglio di via obbligatorio dai comuni della provincia; 6 proposte inoltrate al Tribunale di Ancona per l’applicazione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza; 6 i provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni sportive (Daspo); 3 i provvedimenti di divieto di accesso nei centri urbani (Dacur); 12 le persone “ammonite”: tre ai sensi dell’articolo 8 della legge 23 aprile 2009 n. 38 e 9 ai sensi dell’articolo 3 della legge 119/2013 (Stalking, sia a richiesta che d’iniziativa).

grafico-polizia-prevenzione

 

POLIZIA GIUDIZIARIA –  Delitti denunciati: 1125; persone denunciate: 384; persone arrestate: 56; controlli a persone sottoposte a misure alternative della detenzione: 2630. Persone arrestate per reati stupefacenti: 23; Persone denunciate per reati in materia di stupefacenti: 34; persone segnalate al Prefetto quali assuntori di stupefacenti 32: Recuperate e sequestrate le seguenti quantità di sostanze stupefacenti: 141 chili e 600 grammi di marijuana; 68,48 grammi di cocaina; 187,7 grammi di eroina; 1,2 chili di hashish; 2,1 chili di Mdma.

grafico-polizia-giudiziaria

polizia-droga

 

POLIZIA SCIENTIFICA –  Gli operatori del Gabinetto provinciale di polizia scientifica nel periodo in osservazione hanno svolto attività scientifica come indicato nel grafico che segue.

polizia-scientifica

 

SERVIZI STRAORDINARI DI CONTROLLO DEL TERRITORIO – Nell’ultimo anno il questore ha disposto 120 servizi straordinari di controllo del territorio nell’ambito provinciale anche con l’ausilio del personale del Reparto prevenzione crimine Marche – Umbria di Perugia e del Nucleo cinofili della Questura di Ancona. I servizi hanno riguardato principalmente Macerata, Civitanova e Porto Recanati.

 

AUTORIZZAZIONI E LICENZE DI PUBBLICHE SICUREZZA – La Divisione amministrativa, sociale e dell’immigrazione della Questura ha rilasciato 1.621 passaporti, 192 i “nulla osta” rilasciati ad altre Questure ed alle autorità consolari. Per quanto riguarda il settore delle armi, sono stati rilasciati o rinnovati 670 porti d’arma ad uso caccia; quelli per uso sportivo sono stati 271.
I “nulla osta” emessi per l’acquisto di armi da detenere in abitazione sono stati 146. Respinte per mancanza dei requisiti soggettivi 11 richieste di porto armi per uso caccia o sportivo e 23 sono stati i pareri espressi alla Prefettura in ordine a richieste di porto di pistola.
Le autorizzazioni di polizia rilasciate sono state 71, due respinte.

CONTROLLO DEGLI ESERCIZI PUBBLICI –  Gli agenti della aezione Amministrativa della Questura, del Commissariato di Civitanova hanno eseguito 5.663 controlli, tra cui 12 controlli specifici ad armerie e 18 ad esercizi commerciali; 20 le comunicazioni di notizia di reato inviate all’autorità giudiziaria. Tre le attività commerciali chiuse.

CONTROLLO DEL TERRITORIO –  Gli uffici Prevenzione generale e soccorso pubblico hanno messo in campo 2.846 equipaggi suddivisi in tutto l’arco delle 24 ore. I posti di blocco su strada sono stati 2.063 nel corso dei quali sono state identificate oltre 22.600 persone e controllati 12.508 veicoli, anche con il sistema “Mercurio” in dotazione del Reparto prevenzione crimine “Marche – Umbria” di Perugia, spesso impiegato nel territorio provinciale. Sono stati 4380 i controlli verso persone soggette a misure restrittive disposte dall’autorità giudiziaria.

IL SERVIZIO 113 (ora 112 Nue) – Le chiamate pervenute al numero sono state 25.408 di cui 17.859 utili ai fini dell’intervento.

polizia-controllo-territorio

 

UFFICIO IMMIGRAZIONE –  Al 31 marzo 2021 i cittadini stranieri non comunitari soggiornanti in provincia erano 31.638, minori esclusi. Di questi, 8.829 hanno il permesso di soggiorno per lavoro subordinato; 1.608 per lavoro autonomo, 11.232 per motivi di famiglia e 323 per motivi di studio. I permessi di soggiorno emessi per la prima volta sono stati 2.509; quelli rinnovati alla scadenza 11.683; quelli rifiutati o revocati sono stati 89. Nell’ultimo anno stati intimati a lasciare l’Italia 79 cittadini extracomunitari non in regola; 17 gli accompagnamenti eseguiti: 2 direttamente alla frontiera e 15 nei Centri di permanenza temporanea in attesa di dare esecuzione all’espulsione. Sono stati, inoltre, identificati 225 cittadini stranieri, 120 dei quali provenienti dagli sbarchi sulle coste italiane e 105 “extra sbarchi”. Le richieste di protezione internazionale sono state 145. Allo stato attuale, nelle strutture della provincia sono accolti 83 stranieri extracomunitari richiedenti protezione internazionale (70 nei Cas e 13 nel progetto Sprar di Recanati).

polizia-immigrazione

 

POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI – Perseguiti 102 delitti e denunciate 44 persone, in particolar modo per truffe e frode informatiche.

POLIZIA STRADALE – La sezione di Macerata e i distaccamenti di Camerino e Civitanova sono stati impegnati sulle strade della provincia per assicurare il rispetto del Codice della Strada conseguendo i seguenti risultati: 6720 violazioni accertate su strada; 74 patenti di guida ritirate immediatamente a conducenti responsabili di gravi violazioni; 45 segnalazioni per guida in stato di ebbrezza alcolica o per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti; 351 incidenti stradali rilevati di cui 4 mortali, 150 con feriti e 197 con soli danni.
In totale sono state 58.249 le persone identificate e 37.580 i veicoli controllati; 1979 le pattuglie effettuate; 241438 km percorsi dai veicoli in dotazione. Continua l’impegno dei controlli sulla sicurezza stradale, sui veicoli in transito e sul controllo circa il diffuso fenomeno delle irregolarità dei conducenti professionali di veicoli adibiti al trasporto di merci. Nell’attuale fase pandemica gli operatori della polizia stradale sono impegnati anche per le scorte ai vaccini anti Covid 19 dalle farmacie Ospedaliere ai centri di somministrazione.

polizia-stradale

RELAZIONI ESTERNE –  Anche l’anno trascorso ha visto la Questura di Macerata, su forte impulso del Dipartimento della pubblica sicurezza del ministero dell’Interno, partecipare con il proprio personale alla campagna informativa denominata “Questo non è amore”, volta al contrasto alla violenza di genere. Gli incontri si sono svolti nei grandi luoghi di aggregazione quali centri commerciali, mercati settimanali e nelle scuole. Altri incontri di “educazione alla legalità”, in accordo con dirigenti scolastici, a causa delle restrizioni imposte dall’epidemia si sono tenuti on line. Con le stesse modalità anche la polizia postale e delle comunicazioni ha eseguito attività didattica nelle scuole della provincia, volta a sensibilizzare gli studenti in materia di cyber bullismo, adescamento on line, sexting (estorsioni on line a carattere sessuale), truffe telematiche e uso dei social network.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X