Buoni prima casa,
la metà revocati

MACERATA - Degli otto beneficiari aggiuntivi dopo il rifinanziamento del bando, 4 sono stati trovati senza i requisiti necessari. La graduatoria scorrerà per procedere alle altre erogazioni
- caricamento letture
comune-macerata

Il Comune di Macerata

 

Il tempo di scrivere dell’arrivo a destinazione, a cinque anni dal primo bando della Regione, dei buoni per l’acquisto della prima casa e il Comune pubblica una serie di atti di revoca. Quattro beneficiari sugli otto aggiuntivi che erano stati al centro di una successivo finanziamento da parte della Regione Marche. Mancanza dei requisiti, secondo quanto pubblicato nelle varie determine firmate a cura del dirigente comunale del Welfare Gianluca Puliti. Dunque si scorrerà la graduatoria, nella speranza che i centomila euro in questione (quattro contributi da 25mila euro euro) possano finalmente andare a buon fine, quello per cui sono stati programmati: incentivi per l’acquisto della prima casa. La prima mossa la fa la giunta, allora a guida Ceriscioli, nel 2016, con lo stanziamento di due milioni di euro appunto per dare la possibilità di acquistare la prima casa. Graduatorie nel 2019 e al Comune di Macerata vengono presentate 52 domande. Il primo stanziamento copre 13 domande di famiglie maceratesi, il secondo – quello dei giorni nostri, otto. Quattro atti sono stati revocati, ora il Comune riprenderà in mano la graduatoria per procedere con altre erogazioni.

(l. pat.)

Buoni per l’acquisto della prima casa, 200mila euro a Macerata per 8 beneficiari



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X