Cascatelle di Sarnano
«In estate 100mila presenze»

TURISMO - Il sindaco Luca Piergentili: «Il nostro paese è molto altro: è montagna, terme, arte e sport. Dall'anno successivo al terremoto, cioè dal 2017 a oggi, è stato sempre un crescendo»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
cascatelle-sarnano

Le “cascatelle” di Sarnano

 

Il “miracolo Sarnano” è sintetizzato tutto nelle 100mila presenze registrate in estate (dati del Comune) nelle tre meravigliose cascate naturali che danno origine alla “Via delle cascate perdute”, un percorso che si sviluppa su un anello di sei chilometri. «Ma Sarnano è anche tanto altro: è montagna, terme, arte e sport», racconta il sindaco Luca Piergentili all’Ansa. Sarnano, 3.170 abitanti, è uno dei 138 borghi danneggiati dal sisma del 2016, ha avuto circa 1.200 edifici lesionati, ma ha saputo rialzarsi in fretta e oggi può vantare una trentina di attività ricettive tra ristoranti, agriturismo e hotel e 2mila posti letto. «Dall’anno successivo al terremoto, cioè dal 2017 a oggi, è stato sempre un crescendo in fatto di turismo – racconta il sindaco –Nel 2019 abbiamo registrato 32mila presenze. Quest’anno, fino ad oggi, nonostante l’emergenza Covid, ne stiamo registrando 28mila».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X