Occhi elettronici sui Giardini Diaz,
si potenzia la videosorveglianza

MACERATA - La giunta ha approvato la delibera relativa all'incremento del sistema già esistente. Altre telecamere saranno piazzate in zone sensibili e all'interno del parco. Spesa di 70mila euro
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
giardini_diaz_macerata

I giardini Diaz

 

Si amplia il sistema di videosorveglianza di Macerata: telecamere anche ai giardini Diaz. A stabilirlo è la giunta dell’amministrazione Parcaroli che, nella prima seduta, ha approvato la delibera relativa al potenziamento del sistema già esistente, discusso e condiviso con la Questura e altre forze dell’ordine, che ha acquisito anche la valutazione positiva del Comitato di ordine e sicurezza pubblica. Il progetto di ampliamento del sistema di videosorveglianza, che riguarda sia il rilevamento transito che l’osservazione di punti e zone sensibili e l’area interna dei giardini Diaz (elaborato dal Comando della polizia locale in collaborazione con il servizio Servizi Informatici del Comune di Macerata), è stato reso possibile anche grazie alla sottoscrizione del Patto di sicurezza con la Prefettura di Macerata, che a sua volta ha consentito di potersi avvalere di un finanziamento statale.

SandroParcaroli_FF-6-325x217

Il sindaco Parcaroli

Il progetto prevede una spesa di 70mila euro, di cui 35mila saranno coperti da fondi comunali e i restanti 35mila da un cofinanziamento del ministero dell’Interno. A oggi il sistema di videosorveglianza conta 84 telecamere, di cui 45 a lettura targhe (Ocr) e 39 di contesto. L’aministrazione comunale ha investito 200mila euro, più di 10mila euro nel 2019 per le quattro telecamere di Villa Lauri, a cui vanno ad aggiungersi altri 59.550 euro finanziati per metà dal ministero dell’Interno nell’ambito dei patti per l’attuazione della sicurezza urbana firmati in Prefettura nel 2018. «Inoltre – spiega l’amministrazione – il Comune di Macerata è impegnato nel coordinamento del percorso per l’integrazione territoriale dei sistemi di videosorveglianza di altri centri della provincia e della regione, un’iniziativa che comporta vantaggi sia all’azione delle forze dell’ordine sia sul fronte della prevenzione per ciò che concerne la sicurezza dei cittadini».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X