Punto di primo intervento,
Anna Menghi: «Resta aperto
grazie agli straordinari del personale»

TOLENTINO - L'accusa della leghista maceratese che chiede di fare chiarezza su una situazione che definisce paradossale
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
MagdiAllan_FF-17-325x217

Anna Menghi (Lega)

 

Cosa sta succedendo al Punto di primo intervento di Tolentino? A chiederlo Anna Menghi della Lega Macerata che, non eletta nell’assemblea legislativa delle Marche, non smette comunque di portare avanti, fin da subito, la sua battaglia nella sanità. 
«È una domanda da porsi molto seriamente – scrive –  perché la situazione non sembra affatto chiara e credo esista il serio rischio che Tolentino possa perdere anche questo ultimo presidio sanitario del territorio.
Da fonti molto attendibili, sono venuta a conoscenza del fatto che attualmente il Ppi di Tolentino rimane operativo soltanto grazie al lavoro “straordinario” del personale sanitario. In pratica, nel momento in cui il personale medico e paramedico dovesse, per qualsiasi motivo, non essere più disponibile a svolgere gli “straordinari”, il Ppi di Tolentino smetterebbe di funzionare. Ed è facile immaginare che la responsabilità sarebbe fatta cadere sopra medici e paramedici la cui ‘colpa’ sarebbe solo ed esclusivamente quella di non svolgere ulteriore orario di lavoro oltre quello stabilito dalla legge. Insomma, quelli che fino a ieri erano gli ‘eroi’ del Covid sarebbero fatti passare come i colpevoli della chiusura del Punto di Primo Intervento di Tolentino».
Menghi parla di «una palese ingiustizia e di una sorta di ricatto morale verso professionisti seri e preparati che quotidianamente si mettono a disposizione della collettività.
Ritengo che su questa paradossale situazione debba essere fatta quanto prima doverosa chiarezza, per non far trovare i cittadini ancora una volta, da un giorno all’altro, privati di un servizio essenziale come quello del Ppi di Tolentino».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X