Spedizione punitiva per una ragazza,
botte a due giovani:
assolto un ventisettenne

PORTO RECANATI - L'imputato era sotto accusa per lesioni. Oggi è stato prosciolto al tribunale di Macerata per non aver commesso il fatto
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
cofanelli

L’avvocato Gabriele Cofanelli

 

Spedizione punitiva per via di una ragazza, finisce sotto accusa per lesioni un 27enne, oggi è stato assolto con formula piena al tribunale di Macerata. I fatti contestati dall’accusa (pm Stefano Lanari) erano avvenuti a Porto Recanati la sera del 18 agosto 2011. Tra le 23 e le 24 la città era piena di persone. Ed è in quello scenario, in pieno centro, che due ragazzi avevano subito una aggressione. Secondo l’accusa un 27enne di Loreto, insieme ad altre persone, avrebbe messo in atto una spedizione punitiva e avrebbe colpito i due ragazzi con calci, pugni, e una testata.

cofanelli-massimiliano

Il legale Massimiliano Cofanelli

Uno dei ragazzi aveva riportato 87 giorni di prognosi, l’altro 25. Nel corso del processo i difensori dell’imputato, gli avvocati Gabriele Cofanelli e Massimiliano Cofanelli, hanno fatto emergere delle contraddizioni su quanto accaduto e uno dei due ragazzi feriti, che nel verbale dei carabinieri aveva riconosciuto il 27enne come uno degli aggressori, al processo non l’ha riconosciuto. Il pm ha chiesto la condanna a un anno e sei mesi per il 27enne. Il giudice Francesca Preziosi lo ha invece assolto «per non aver commesso il fatto». I due giovani feriti si erano costituiti parte civile, assistiti dall’avvocato Mario Pinelli.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X