Entrano in acqua prima del nubifragio,
surfisti in difficoltà a Civitanova

IN MARE - I due appassionati di Kyte, di Porto Sant'Elpidio e Morrovalle, sorpresi al largo e la potenza della pioggia e del temporale con tuoni e fulmini li ha costretti a rientrare
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

soccorso-mare-guardia-costiera-1-325x244

 

Escono poco prima del nubifragio, surfisti col kyte in difficoltà a Civitanova. Solo dopo aver abbandonato le vele sono riusciti a rientrare a riva. Allertata anche la Capitaneria di porto. Poteva finire male per i due appassionati di kyte, uno di Porto Sant’Elpidio e l’altro di Morrovalle, che questo pomeriggio poco prima delle 16, attirati dalle raffiche di vento propizie per il surf con la vela, hanno deciso di scendere in acqua sul litorale sud nonostante i consigli del bagnino di salvataggio di non entrare in acqua. Il nubifragio che si è abbattuto nel giro di pochi minuti li ha sorpresi al largo e la potenza della pioggia e del temporale con tuoni e fulmini li ha costretti a rientrare. Ma i due sportivi hanno avuto difficoltà e il bagnino, trovandosi nell’impossibilità di uscire col pattino con quel tempaccio, ha allertato la Capitaneria di porto. Perfino la motovedetta ha avuto difficoltà e quando gli uomini della guardia costiera civitanovese diretta dal Tenente di Vascello Giuliano Gentilini, ha raggiunto lo chalet Solemar, i due surfisti erano riusciti a raggiungere la riva abbandonando la vela e tornando con la tavola. La Capitaneria li ha identificati e ha sconsigliato loro di rientrare in acqua per recuperare le vele, ma nonostante i consigli, i due hanno comunque fatto rientro in acqua. Stanno bene.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X