Un’auto per l’Ats 15:
a donarla Fondazione Carima

MACERATA - La vettura sarà utilizzata dai nove comuni dell'ambito territoriale e servirà per aiutare le persone anziane non autosufficienti
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Fondazione-consegna-macchina-Ats15_2-650x488

La donazione dell’auto

 

La Fondazione Carima dona un’auto all’Ambito territoriale sociale 15. Consegnate ieri pomeriggio al presidente del Comitato dei sindaci dell’Ambito territoriale sociale 15 Romano Carancini, le chiavi dell’auto che la fondazione Carima ha voluto donare per agevolare le attività sociali che l’Ats 15 svolge in favore dei nove Comuni associati. E’ stata la stessa presidente della Fondazione, Rosaria Del Balzo Ruiti ad affidare al sindaco di Macerata, in qualità di presidente dell’Ambito, il nuovo mezzo di trasporto che sarà impiegato dalle operatrici e risulterà utile a facilitare lo spostamento che quotidianamente compiono per raggiungere i beneficiari degli interventi gestiti in tutti i nove comuni. In particolare, la nuova auto, sarà utilizzata dal personale impegnato nei servizi per gli anziani non autosufficienti.

FondazioneCamera_ASUR_FF-5-650x434

Rosaria Del Balzo Ruiti

Alla consegna erano presenti le nove amministrazioni dei Comuni dell’Ats 15: Mariano Calamita, sindaco di Appignano, Monica Sagretti, assessore ai Servizi sociali del comune di Corridonia, Ilenia Marcattili, assessore ai Servizi sociali del comune di Mogliano, Leonardo Catena, sindaco di Montecassiano, Mauro Romoli, sindaco di Pollenza, Franco Capponi, sindaco di Treia e Marta Pantanetti, vice sindaco del comune di Urbisaglia. Presente anche il Coordinatore dell’Ats 15 Carla Scarponi. «La donazione rientra nella campagna di assegnazione di mezzi di trasporto promossa dalla Fondazione in favore dei Comuni terremotati della provincia di Macerata – ha detto la presidente Rosaria Del Balzo Ruiti – L’Ambito territoriale sociale 15 comprende alcune amministrazioni comunali ricadenti nel cratere sismico che non avevano ancora beneficiato di un contributo riferibile a questa iniziativa. Attraverso questo tipo di donazioni, la Fondazione vuole dimostrare la propria vicinanza alle categorie più deboli della nostra comunità e alle persone che operano per migliorare la loro qualità di vita». «La Fondazione Carima è esempio di sensibilità e spiccata propensione alla solidarietà – ha detto Carancini – questa donazione consentirà agli operatori dell’Ambito di essere ancora più vicini alle famiglie fragili del territorio dei nove comuni dell’Ambito, dimostra il valore aggiunto che la Fondazione Carima offre da sempre per lo sviluppo del territorio».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X