Gli agricoltori si mobilitano
per il rinnovo dei contratti

I SINDACATI hanno deciso per domani, giovedì 16, una giornata di informazione sull'importanza della questione e del lavoro del settore primario, che non si è mai interrotto durante l'emergenza Covid
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

agricoltura


Rinnovo dei contratti provinciali per gli operatori agricoli, i sindacati si fanno sentire. Domani, giovedì 16, tutte le strutture territoriali del sindacato confederale sono impegnate in una giornata di mobilitazione e informazione sullo stato dei rinnovi dei contratti provinciali.
«Nella provincia di Macerata il mercato del lavoro agricolo è prevalentemente sano, composto principalmente da piccole e piccolissime aziende molto spesso a conduzione familiare – si legge nella nota stampa diffusa nelle ultime ore dai sindacati -. Sono presenti 678 imprese, per un numero di occupati totali pari a 5203, di cui 797 tempo indeterminato e 4.435 a tempo determinato, per un totale di giornate lavorate complessive pari a 627.805».

«In questi difficili mesi caratterizzati dalla emergenza pandemica del Covid-19, persino durante il periodo di lockdown – continuano i sindacati – i prodotti alimentari della nostra agricoltura non sono mai mancati nei negozi e nelle case degli italiani grazie allo straordinario impegno e senso di responsabilità profuso dai lavoratori del settore. Nella provincia di Macerata la Sezione territoriale del lavoro agricolo di qualità, unica per ora nelle Marche, è già costituita ed ha avviato sin dagli inizi del 2019 il suo importante lavoro. Auspichiamo ora, terminata la fase di emergenza Covid-19, una immediata ripresa delle riunioni ed una rinnovata unità di intenti contro sfruttamento ed illegalità, anche con il sostegno del nuovo prefetto che proprio in queste ore si sta insediando in Provincia e che siamo certi continuerà il grande lavoro avviato grazie anche alla convinzione e competenza del prefetto Iolanda Rolli, che in questi giorni sarà trasferita a Reggio Emilia». Le relazioni sindacali, la piena applicazione dei contratti di lavoro ed il loro corretto rinnovo, unitamente alle attività dell’ Ebat (Ente bilaterale agricolo territoriale) «assumono – conclude la nota dei sindacati – un ruolo fondamentale per arginare i fenomeni di illegalità e sfruttamento del lavoro, per contrastare la diffusione del salario di piazza e il contenimento dei costi scaricato interamente sulle spalle dei lavoratori e delle lavoratrici dell’agricoltura».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X