«In fila con altre 50 persone per le analisi,
e non sono riuscita neanche a farle»

MACERATA - La segnalazione di una donna incinta di Casette Verdini: «Causa covid ora serve la prenotazione anche per i prelievi. Perché queste "novità" non vengono comunicate ai cittadini? Perché ridurre ulteriormente le prestazioni ora?»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
file-cup-macerata

Coda all’ospedale di Macerata (foto d’archivio)

 

Va all’ospedale di Macerata per fare delle analisi, ma dopo una lunga fila con un’altra cinquantina di persone non riesce a farle. Perché ora serve la prenotazione anche per i prelievi. E’ la segnalazione che ci è arrivata dalla nostra lettrice A. C., di Casette Verdini. Ennesimo caso di disservizi dopo la ripresa della normale attività negli ospedali. «Con mio marito ci rechiamo all’ospedale di Macerata per effettuare le analisi del sangue – racconta la donna – dopo aver fatto la fila insieme ad altre 40/50 persone (assembramento?!), arrivato il nostro turno, ci viene comunicato che dobbiamo prenotare anche per fare il prelievo, causa Covid. Premetto che essendo in gravidanza, durante il periodo di lockdown, tutti i mesi a prescindere sono andata a fare le analisi, senza nessun tipo di problema sia all’ospedale, sia al distretto sanitario, sempre con le dovute precauzioni. La mia domanda è: perché queste “novità” non vengono comunicate ai cittadini? (neanche i medici di base sono informati adeguatamente). Perché ridurre ulteriormente le prestazioni ora? Che senso ha? E perché, data la situazione, il servizio di prenotazione telefonica non è stato potenziato? (Riuscire a prendere la linea è paragonabile alla vincita del Supernalotto). Purtroppo questa a mio parere non è la strada giusta per migliorare le cose. La comunicazione con il cittadino è pressoché inesistente, il sistema va sempre più sotto pressione e le informazioni non sono mai univoche. Invece di semplificare, i vertici stanno facendo scelte che complicano ulteriormente la situazione. Spero che la condivisione di questa esperienza sia utile per prendere atto di una situazione al limite dell’assurdo, che dovrebbe essere risolta il più velocemente possibile. Purtroppo non esiste solo il Covid».

 

«Assembramenti e code: caos all’ospedale di Macerata» (FOTO/VIDEO)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X