E’ morto Pietro Micucci,
anima della marineria
Aiutò a costruire la torre di Cristo Re

CIVITANOVA - Aveva 87 anni, è lo zio del consigliere regionale Francesco Micucci. Domani il funerale alle 16,30
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
pietro-micucci-e1592846863900

Pietro Micucci

 

Addio a Pietro Micucci, anima della marineria civitanovese e zio del consigliere regionale Francesco Micucci. Raccolse i fondi per la costruzione della torre faro di Cristo Re e domani alle 16,30 sarà proprio qui che riceverà l’ultimo saluto. Si è spento nella clinica Villa dei Pini, a 87 anni. Qualche tempo fa era stato ricoverato a San Severino e poi trasferito a Villa Pini dove le sue condizioni negli ultimi giorni si sono aggravate. Molto conosciuto nel mondo della marineria, quarto di cinque fra fratelli e sorelle, aveva ereditato dal padre l’imbarcazione di famiglia, ma aveva sempre lavorato da terra, nello studio come amministrativo. Qui si era specializzato nello svolgimento delle pratiche relative a paghe e incombenze varie. Ha rivestito anche il ruolo di presidente della cooperativa dei pescatori. Una differenza di età di 10 anni con il fratello minore, Galliano, padre di Francesco e un rapporto molto stretto il loro. Pietro viveva in via Duca degli Abruzzi, nel palazzo detto “dei pescatori” e con don Eliseo aveva collaborato per la realizzazione della torre faro di Cristo Re, guida alle imbarcazioni quando ancora non c’era il porto, oggi simbolo di Civitanova. Pietro lascia la moglie Maddalena (detta Anna) e i figli Giovanna, Giuseppina e Giuseppe. I funerali si svolgeranno domani alle 16,30 nella chiesa di Cristo re.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X