Macchini commosso al Politeama:
«Senza pubblico stavo impazzendo»

TOLENTINO - "Gesticolors" ha riaperto il teatro dopo lo stop forzato per il Covid. La risata più fragorosa quando l'attore cita la rotonda Paciotti di Civitanova come stargate per accogliere gli alieni. Esperimento riuscito con le nuove norme di sicurezza. Il direttore Massimo Zenobi «Ora servono indicazioni chiare per programmare la prossima stagione»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

macchini-2-650x366

Piero Massimo Macchini al Politeama

 

di Gabriele Censi

Dopo più di tre mesi si torna in teatro, per “divertirsi”. A Piero Massimo Macchini, mattatore della serata di ieri al Politeama di Tolentino, la frase del presidente Conte sugli artisti, che ha fatto tanto discutere, è piaciuta: «Il pubblico deve trovare negli spettacoli un momento di evasione, si deve divertire e rilassare, se trova anche un insegnamento ancora meglio, ma l’educazione si dà con l’esempio. Quello che abbiamo capito da questa crisi che mi ha fatto arrabbiare è che il mestiere dell’attore non esiste, bisogna costruire una professione vera con sindacati, contratti e leggi per il mondo dello spettacolo».

macchini-3-325x183Lo show che ha riaperto il Politeama è Gesticolors, un salto di qualità nella carriera del popolare comico fermano, la mimica unita alla battuta in un percorso cronologico storico e personale che parte dal grembo materno e arriva all’umarel, il vecchietto che guarda i lavori in strada. In mezzo arrivano anche gli alieni che scelgono come Stargate la rotonda di Paciotti a Civitanova, ma per accoglierli non basta parlare inglese ma servono i gesti, ed in questo l’italiano eccelle: «Gli diremmo mimando “che c**** volete.. non compriamo niente”». Prima di immergersi nel copione Macchini si inginocchia e bacia il palco in un applauso liberatorio degli 80 spettatori presenti e distanziati, con la capienza ridotta di oltre il 50%.

politeama«Questa quarantena mi ha insegnato molte cose, – apre l’attore – facevo uno spettacolo ogni due o tre giorni e poi più nulla. Non avere le risate delle persone nelle orecchie è stata dura. Le prime settimane passate nell’incertezza poi tanto streaming per non impazzire, l’emozione di tornare con il pubblico vero è grandissima. Domani (oggi, ndr) si replica a San Ruffino di Amandola, una serata particolare con il drive in, per la prima volta mi esibisco davanti a delle macchine».

Massimo-Zenobi

Massimo Zenobi

Organizzazione perfetta dello staff del teatro diretto da Massimo Zenobi con flusso ordinato in sala in ingresso e in uscita, controlli della temperatura e igienizzazione delle mani: «La stagione si è chiusa in modo anticipato – ricorda il direttore artistico – quella di stasera è una ripresa simbolica fuori stagione con uno spettacolo gratuito del progetto Marche in Vita, che era previsto nei mesi scorsi. Abbiamo testato la risposta del pubblico che c’è stata superando la paura. Per quelli rimasti fuori abbiamo anche organizzato uno streaming dedicato. Sul futuro la richiesta è di avere un calendario certo: per programmare la riapertura di ottobre dobbiamo sapere oggi cosa fare, siamo fermi in attesa di disposizioni chiare».

macchiniSi chiude con un omaggio a Marcel Marceau che appassionava in tv il babbo di Piermassimo. Un finale intimo con il papà che chiede al bambino curioso e insistente di tacere davanti alla performance del grande mimo francese. L’insegnamento sul valore del gesto è un sonoro ceffone politicamente scorretto (prima la citazione era stata della mamma con la minaccia dello zoccolo lanciato come arma): «Io sono diventato stupido con una maestra sola oggi i miei figli ne hanno due o tre… Mio padre mi disse “se ti ripetevo dieci volte di stare zitto avresti continuato ma così hai capito subito!”»

politeama-2-650x366

Controllo della temperatura all’ingresso



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X