Trovati in giro con un’auto rubata:
nei guai due giovani

PORTO RECANATI - Denunciati per ricettazione in concorso un 26enne nigeriano ed un gambiano di 24 anni. Hanno hanno anche violato il decreto "Io resto a casa" e il Testo sull'immigrazione: entrambi sono infatti irregolari ed erano già stati espulsi
- caricamento letture
carabinieri-archivio-cc-arkiv-116-325x200

Foto d’archivio

 

Sparisce un’auto, trovati nel giro di poche ore e denunciati due giovani. E’ successo a Porto Recanati dove i carabinieri hanno deferito all’autorità giudiziaria un 26enne nigeriano ed un 24enne gambiano per concorso in ricettazione. Non solo, i due sono finiti nei guai anche per non aver rispettato le misure restrittive imposte per il contenimento del Coronavirus e per aver violato il Testo unico sull’immigrazione, entrambi infatti sono irregolari ed erano già stati espulsi.  Tutto è iniziato nel primo pomeriggio di ieri, quando è sparita una Peugeot 307 di una donna che l’aveva parcheggiata sotto casa a Scossicci. Verso le 18 l’auto è stata vista nei pressi dell’Hotel House e quando i militari dell’Arma sono arrivati sul posto, hanno effettivamente trovato i due all’interno della Peugeot. Da qui le denunce, con l’auto che è stata restituita alla proprietaria.  Nell’ambito dello stesso servizio, inoltre, è stato rintracciato anche un ventenne di Loreto che, noncurante del foglio di via obbligatorio emesso nei suoi confronti dal questore di Macerata, girava indisturbato in via Salvo d’Acquisto, sempre a Porto Recanati, peraltro senza fornire valida e plausibile giustificazione. Anche lui è stato denunciato.  Infine i militari hanno denunciato pure un tunisino di 42 anni, accusato di ricettazione. Con sé, infatti, aveva due portafogli con documenti, alcune carte di debito e fidelity card, due paia di occhiali e un borsello. Tutti oggetti che erano stati rubati nei giorni scorsi a bordo di diverse autovetture sul lungomare nord di Civitanova e a Fontespina.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X