facebook twitter rss

A Visso torna il Carnevale:
«Porteremo allegria e spensieratezza»

SISMA - Il 22 febbraio tornano i carri nella cittadina, tra le più colpite dai terremoti del 2016. La manifestazione è stata resa possibile con gli aiuti di altri comuni: Putignano, Corridonia, Fano
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
5K Condivisioni

 

Un’immagine del Carnevale di Visso

 

di Monia Orazi

Visso riparte dal Carnevale, dopo aver chiesto aiuto a quelli più blasonati d’Italia, per riportare nella Perla dei Sibillini festoni, coriandoli, carri allegorici, come avveniva fino a prima del terremoto, l’appuntamento per tutti è sabato prossimo 22 febbraio alle 15, in località Villa Sant’Antonio. «Verranno amici del Carnevale di Fano, dovrebbe partecipare una delegazione del Carnevale di Putignano, un carro proveniente dal Carnevale di Corridonia e un gruppo di simpatici nonnini della casa di riposo di Esanatoglia, quattro gruppi di maschere di Visso, si sono impegnati tantissimo i giovani e questo fa particolarmente piacere», spiega Patrizia Serfaustini, vicesindaco di Visso. Il corteo dei gruppi mascherati partirà sabato prossimo da Villa Sant’Antonio, lungo via Cesare Battisti passerà di fronte alle Sae e raggiungerà l’ingresso del centro storico. Una piccola delegazione di persone varcherà la storica porta che si apre su piazza Martiri Vissani ed entrerà simbolicamente nel cuore della zona rossa. L’idea è stata lanciata da colei che ha “inventato” nel 2014 il Carnevale a Visso, l’assessore al Turismo, Patrizia Serfaustini. «A questa festa che ho creato ci tengo molto – spiega Serfaustini – mi dispiaceva lasciarla morire così. Ho pensato di chiedere una mano a chi lo organizza da tanti anni. Fano ci ha risposto subito, sono stati molto contenti di essere stati contattati, si sono subito messi a disposizione. A differenza degli anni precedenti al terremoto, qui a Visso non abbiamo più a disposizione nessuna struttura per preparare carri e materiale, per questo ho scritto alle città che organizzano il Carnevale, per avere una mano e del materiale». L’obiettivo dell’assessore è di riprendere la bella tradizione, che era iniziata con due carri, arrivando ai sette della terza ed ultima edizione del 2016. «All’inizio quando lanciai l’idea di fare il Carnevale le persone erano scettiche, poi si sono lasciate coinvolgere, il Carnevale Vissano era una bella manifestazione. Mi sarebbe dispiaciuto se questa tradizione fosse andata persa. Vogliamo portare allegria e spensieratezza tra la gente persone, facendo venire persone a Visso, per trascorrere momenti di festa tutti insieme, riprendendo questa bella tradizione», conclude Serfaustini. La macchina dei coriandoli e delle maschere a tre anni dal sisma si è di nuovo rimessa in moto, anche grazie alla solidarietà. Dalla zona rossa il corteo tornerà verso Villa Sant’Antonio, fermandosi nel parcheggio della Vissana Salumi, dove il pomeriggio proseguirà in allegria tra musica, dolci e giochi per i più piccoli. Non mancherà un momento di riflessione in piazza, un modo per dire a tutti, anche attraverso maschere e coriandoli che dopo il sisma Visso vuole rinascere e ripartire per avere un futuro.

Visso rivuole il suo Carnevale «Chiesto aiuto a Venezia, Viareggio, Cento e Fano»

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X