facebook twitter rss

Malore fatale sulle scale,
muore a 71 anni Serafino Renzi

CIVITANOVA - Tragedia nella palazzina di via D'Annunzio, è stato stroncato da un infarto. Era uno volto storico della sinistra in città. Nello stesso condominio ieri ha perso la vita un 41enne di Camerino. Il funerale giovedì alle 10 nella chiesa di Santa Maria Ausiliatrice
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
968 Condivisioni

Serafino Renzi

 

Malore fatale in via D’Annunzio a Civitanova, muore sulle scale Serafino Renzi. Aveva 71 anni. La tragedia si è consumata attorno alle 13 nella stessa palazzina di via D’Annunzio dove ieri è stato trovato senza vita il 41enne di Camerino Gianluca Riccioni (leggi l’articolo). A stroncare il 71enne un arresto cardiaco che non gli ha lasciato scampo. Serafino Renzi era molto conosciuto in città: nel quartiere popolare di San Marone. E’ stata un’anima militante della sinistra, un uomo appassionato di politica e tra i sostenitori e fondatori del circolo di Rifondazione comunista. E’ stato anche candidato in diverse occasioni tra le fila della sinistra più radicale. Un orientamento che però non ha mai esasperato, rimanendo sempre obiettivo, ponderato e capace di discernimento politico. L’ultimo impegno come candidato nel 2012 tra le fila della Federazione della sinistra. In gioventù prestò servizio di leva in marina e faceva parte dell’associazione Marinai d’Italia: «ne è stato anche segretario dal 2013 al 2017 – lo ricorda l’attuale presidente di Civitanova Mario Cavalieri – sempre presente alle cerimonie ufficiali e alle parate militari». Grande tifoso della Civitanovese calcio di cui seguiva le partite finché la malattia (soffriva da anni di diabete) non gli ha impedito spostamenti agevoli. Sul posto è intervenuto il 118 di Civitanova che ha provato a rianimarlo a lungo, ma nonostante i tentativi ripetuti per il 71enne non c’è stato nulla da fare. I funerali saranno celebrati giovedì alle 10 nella chiesa di Santa Maria Ausiliatrice. La salma è stata condotta in obitorio per l’ultimo saluto di amici e conoscenti. Lascia la moglie Miriam Gaetani, i figli Jonathan, Diego e Michael e il fratello Domenico, oltre alle cognate e alle nipotine Irene ed Angelica.

(l. b.)

(Ultimo aggiornamento alle 17)

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X