facebook twitter rss

Choc a Civitanova,
trovato morto in casa

DRAMMA in via D'Annunzio intorno alle 15. Un 41enne di Camerino, Gianluca Riccioni, è stato rinvenuto senza vita per una sospetta overdose. Domani sarà eseguita l'autopsia
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
450 Condivisioni

 

I carabinieri nell’appartamento dove si è consumata la tragedia

 

Trovato senza vita in casa, è successo intorno alle 15 di questo pomeriggio, a Civitanova, in via D’Annunzio. Si tratta di Gianluca Riccioni, 41 anni di Camerino che, secondo i primi accertamenti, sarebbe stato stroncato da una overdose (ma sono in corso gli accertamenti per chiarire le cause della morte).

Gianluca Riccioni

L’uomo si trovava a casa di un amico. E’ stato lui a ritrovarlo nel primo pomeriggio: ai carabinieri ha raccontato di essere uscito questa mattina con l’amico che ancora dormiva e di averlo ritrovato privo di vita al suo ritorno.  Il corpo era nella camera da letto. Immediato l’intervento del 118 sul posto, ma gli operatori dell’emergenza non hanno potuto fare niente per salvare la vita al 41enne e ne hanno constatato la morte. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Civitanova per gli accertamenti e il medico legale Roberto Scendoni. E’ stata disposta l’autopsia che verrà svolta domani pomeriggio. Nell’abitazione non sono state rinvenute siringhe. Attorno alle 16 sono arrivati da Camerino i familiari dell’uomo che è celibe e lavorava saltuariamente presso una pizzeria di Camerino.

«Riteniamo doveroso rinviare la riunione con gli abitanti del quartiere Vallicelle, programmata per questa sera» ha detto il sindaco di Camerino Sandro Sborgia su Facebook, e ha fatto le condoglianze ai famigliari a nome dell’amministrazione.

(l. b.)

(Servizio aggiornato alle 17.52)

L’arrivo del medico legale Roberto Scendoni

Il comandante dei carabinieri della stazione di Civitanova, Bartolomeo Filannino

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X