Lavori post sisma, Carloni:
«Inaccettabili i ritardi
sui pagamenti alle imprese»

TERREMOTO - Il consigliere regionale della Lega presenterà un'interrogazione in merito alla Giunta di Palazzo Raffaello
- caricamento letture

 

mirco-carloni-lega

Mirco Carloni, consigliere regionale (Lega)

«I ritardi nei pagamenti per lavori effettuati nelle zone colpite dal sisma sono inaccettabili». Così Mirco Carloni, consigliere regionale della Lega, annuncia la presentazione di un’interrogazione che verrà discussa in Consiglio nelle prossime settimane. «Con tempistiche simili – spiega – le piccole imprese o falliscono oppure rinunciano ai lavori. Sono molte le segnalazioni su anomalie e ritardi in particolare da parte dell’Ufficio ricostruzione tempi di pagamento. Occorrono tempi certi per le imprese edili». Secondo il consigliere della Lega i ritardi della pubblica amministrazione sulle tempistiche di retribuzione «creano enormi difficoltà per le imprese edili, specialmente quelle di piccole dimensioni. Come possono sostenersi con procedure complicate e tempistiche lunghe che non consentono di far fronte agli innumerevoli costi sostenuti in precedenza?». «Per queste ragioni – incalza Carloni – ho presentato un’interrogazione alla Giunta regionale, per conoscere le cause dei ritardi e quali siano attualmente i tempi di pagamento previsti dall’Usr e dall’amministrazione regionale». «L’edilizia – conclude il consigliere leghista – è un settore strategico per la nostra economia e da tempo sta soffrendo una crisi senza precedenti. Negli ultimi nove anni l’occupazione del comparto si è ridotta del 29,5 percento, pari a 12,500 occupati in meno. La Regione, dopo anni di inerzia ed immobilismo sul settore, ha almeno il dovere di garantire certezze e rapidità nei pagamenti a quelle imprese che, con fatica, cercano di sopravvivere alla crisi e all’eccessiva burocrazia».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X