facebook twitter rss

Esplosione al distributore di benzina:
muore giovane operaio

TRAGEDIA A MONTE URANO - E' successo all’interno dell’area di servizio Esso, lungo la Mezzina. La vittima è Giovanni Battista Cascone, 29 anni, viveva a Falconara
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
1K Condivisioni

I soccorsi al distributore dove è avvenuta l’esplosione

 

di Simone Corazza e Giorgio Fedeli

Tragedia questa sera, intorno alle 17,30 a Monte Urano, all’interno dell’area di servizio Esso, lungo la strada Mezzina, a Monte Urano, in prossimità del bivio che conduce a Montegranaro. Ancora poco chiara la dinamica del drammatico incidente costato la vita a un operaio di 29 anni, Giovanni Battista Cascone, originario di Gragnano (Napoli) e residente a Falconara. Il giovane sembra stesse effettuando un’assistenza, per conto di una ditta di Falconara, la Mds, di cui è dipendente, a un impianto quando è stato investito da un’esplosione che non gli ha lasciato scampo. Dal distributore di benzina è stato udito uno scoppio. E da lì, notato il corpo dell’operaio a terra, l’immediata richiesta di soccorso alla centrale del 118. Sul posto sono arrivati i militi della Croce azzurra di Sant’Elpidio a Mare, due mezzi dei vigili del fuoco e i carabinieri di Montegranaro e Monte Urano. Ma purtroppo per quel 29enne non c’era ormai più nulla da fare. L’area è stata subito messa in sicurezza in attesa degli accertamenti. E comunque le forze dell’ordine e i pompieri hanno subito appurato che non si è trattato di un’esplosione di metano. Saranno ora proprio i militari dell’Arma, insieme ai vigili del fuoco, a ricostruire con esattezza quanto accaduto sulla Mezzina.

(Servizio aggiornato alle 20,50)

 

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X