facebook twitter rss

I vigili del fuoco alzano la voce:
«Vogliamo più tutele» (VIDEO)

MACERATA - Manifestazione per il riconoscimento del ruolo, chiesto l'adeguamento dello stipendio alle altre forze dell'ordine. Confermate le quattro ore di sciopero per il 21 novembre, il 2, il 12 e il 21 dicembre, garantendo comunque il soccorso ai cittadini
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
I vigili del fuoco di Macerata manifestano in piazza
974 Condivisioni

 

di Gabriele Censi (foto di Fabio Falcioni)

I vigili del fuoco alzano la voce dopo i tragici fatti di Alessandria e manifestano in piazza a Macerata e in tutta Italia per il riconoscimento del loro ruolo: «Siamo oggi soggetti a rischio di azione criminose come le altre forze dell’ordine, – dice Luca Buldorini, uno dei delegati ricevuti questa mattina dal prefetto – e vogliamo essere equiparati, non ci sono più alibi. Abbiamo scelto di manifestare in maniera composta come è nostra abitudine, e senza bandiere anche se la mobilitazione è organizzata da Cgil, Cisl e Uil, per dare un segno di unità».

I rappresentanti dei vigili del fuoco dopo l’incontro con il prefetto

Circa 25 vigili del fuoco stamattina si sono radunati a Rampa Zara e poi in corteo hanno raggiunto la prefettura per riportare le loro richieste al rappresentante del Governo Iolanda Rolli. Vogliono una valorizzazione effettiva dal punto di vista retributivo e previdenziale del lavoro, unico e insostituibile, dei vigili del fuoco, una maggior tutela e garanzia degli infortuni e delle malattie professionali, risorse adeguate per il rinnovo del contratto di lavoro e il  potenziamento degli organici e dei mezzi ormai vetusti.

 

I rappresentanti dei vigili del fuoco con il prefetto Iolanda Rolli

 

«La politica indossa il vestito dei vigili – dice Aleandro Scucchia – durante le grandi calamità, da Berlusconi a L’Aquila, passando per la Concordia, il sisma del 2016, Rigopiano, il ponte di Genova, tutti i presidenti del Consiglio ci hanno riempito di elogi ma sono rimaste parole. Il nostro lavoro è fatto di silenziosa quotidianità».

Il corteo da Rampa Zara a piazza della Libertà

«La politica ha il dovere di puntare sulla sicurezza e la prevenzione- ribadisce Buldorini – è solo questione di volontà per trovare le risorse, poche rispetto agli spostamenti fatti in bilancio in questi giorni». I vigili del fuoco hanno ricevuto la solidarietà del prefetto che riporterà le loro istanze a Roma. Per Macerata in particolare è necessario un ricambio generazionale del personale e nuovi mezzi e strutture. Confermati i quattro giorni di sciopero di quattro ore per il 21 novembre, il 2, il 12 e il 21 dicembre, garantendo comunque il soccorso ai cittadini. 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X