In fuga dopo un furto,
aggredisce due carabinieri

CIVITANOVA - I militari avevano fermato un magrebino che scendeva dal treno, poi è nato un inseguimento fino al porto. L'uomo, Mohammed Zouabi, poco prima aveva rubato un cellulare a Porto Recanati
- caricamento letture

 

carabinieri-stazione-civitanova-archivio-arkiv-FDM

 

Aggredisce due carabinieri che lo avevano fermato perché sospettado di aver commesso un furto: arrestato un 29enne tunisino. Il giovane, Mohammed Zouabi, era arrivato alla stazione di Civitanova intorno alle 7 di questa mattina da Porto Recanati. Il 29enne si stava allontanando dalla città dove poco prima aveva messo a segno un furto di un cellulare che aveva portato via dall’abitacolo del veicolo di un trasportatore. Il furto è stato subito scoperto e i carabinieri si sono messi sulle tracce del tunisino che però ha preso il treno ed è riuscito ad allontanarsi verso Civitanova. Quando è sceso ha trovato i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Civitanova. I militari lo hanno controllato e gli hanno trovato addosso due cellulari, di uno di questi non ha saputo dire come ne fosse in possesso. Poi all’improvviso il 29enne è fuggito. È nato un inseguimento fino all’area del porto, nel frattempo sono arrivate altre pattuglie. Il 29enne è stato fermato ed è stato allora che ha opposto resistenza ai militari, ferendone due di loro. Il magrebino è stato arrestato per furto aggravato, lesioni, resistenza a pubblico ufficiale. Il 29enne è difeso dall’avvocato Simone Matraxia. Domani l’udienza di convalida dell’arresto.

(Ultimo aggiornamento alle 16)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X