facebook twitter rss

Muccia, il cantiere della scuola
un esempio di sicurezza e legalità

SINDACATI, Comune e Fondazione Boccelli hanno firmato un protocollo per coniugare il diritto dei lavoratori, i tempi di consegna e il rispetto delle regole
venerdì 21 Giugno 2019 - Ore 17:06 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

214 Condivisioni

Lavoratori nel cantiere

 

«Significativo e di valenza simbolica perché riguarda la realizzazione di una scuola: luogo educativo e generativo per eccellenza». Con soddisfazione Feneal-Uil, Filca-Cisl e Fillea- Cgil di Macerata insieme al Comune di Muccia e alla Fondazione Bocelli comunicano la firma del protocollo per la realizzazione della nuova scuola.

«Coniugare il diritto dei lavoratori e i tempi di consegna – commentano i sindacati – è stato un esempio positivo, una buona prassi che ha alla base un importante lavoro di progettazione, organizzazione del lavoro e partecipazione dei lavoratori grazie a degli incontri periodici ogni 10/15 giorni tra la direzione lavori, il team della Fondazione e tutte le imprese presenti in cantiere. In questo modo i lavoratori sono sempre stati a conoscenza in modo dettagliato e con congruo anticipo delle lavorazioni da eseguire. Con questa metodologia partecipativa è stata aumentata l’efficienza dell’organizzazione del lavoro senza mai ricorrere a lavori a turno o ad orari di lavoro particolarmente gravosi». Fondamentale è stato anche l’impegno della direzione di cantiere nel controllo quotidiano e preventivo all’inizio dei lavori giornalieri delle presenze in cantiere, del personale autorizzato e dei mezzi d’opera. Impegno che si è aggiunto al lavoro di pianificazione iniziale in coordinamento con il general contractor PSC Group, le aziende partner Subissati srl e la 2P di Paoloni Enrico&C srl , che ha permesso di ottimizzare i tempi di lavoro, di organizzare lo stesso nel pieno rispetto dell’individuo e della sua sicurezza.  Dal 7 gennaio 2019 alla data della firma del protocollo, per la realizzazione in 150 giorni della scuola sono state nel cantiere: 45 aziende tutte marchigiane, 163 operai e tecnici il tutto per 119 giornate e 9.700 ore di lavoro. La firma del documento che seppur formalizzata solo a ridosso dell’inaugurazione ha visto impegnati nei contenuti già da tempo tutti i soggetti firmatari per garantire la sicurezza, la dignità del lavoro e la qualità dell’opera che verrà donata alla comunità di Muccia. Il terzo protocollo sottoscritto dalle organizzazioni sindacali di categoria della Provincia di Macerata dopo quello di Camerino per la realizzazione del centro commerciale e quello con il Comune di Macerata per la realizzazione della scuola Mestica. «La sottoscrizione del protocollo – concludono i sindacati – è il risultato di un lavoro importante che segna la strada da seguire. I tanti problemi che oramai da mesi si denunciano rispetto la mancata applicazione del Contratto nazionale del settore edile, delle problematiche legate ai distacchi di manodopera sempre più diffusi e al lavoro irregolare sono superabili, non solo tramite normative adeguate, ma anche tramite la volontà di tutti i soggetti interessati al rispetto delle regole già esistenti in un’ottica di relazioni responsabili e di partecipazione dei lavoratori».

Andrea Bocelli “colpisce” ancora: il 26 giugno a Muccia inaugurerà la nuova scuola



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X