facebook twitter rss

Ribaltoni a Matelica e Camerino,
quasi tutte donne le più votate

NELLA CITTA' DUCALE il podio è tutto femminile: Anna Ortenzi (538 preferenze), Antonella Nalli (438) e Lucia Jajani (401). A Matelica ben dieci consiglieri su sedici saranno donne. Circolano i primi nomi dei probabili assessori
martedì 28 Maggio 2019 - Ore 17:24 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
103 Condivisioni

Da sinistra Lucia Jajani, Anna Ortenzi e Giovanna Sartori con il gruppo del sindaco Sborgia

 

di Monia Orazi

La carica delle donne nei nuovi Consigli comunali. E’ il caso di dirlo, osservando i risultati elettorali dei principali comuni dell’entroterra chiamati al voto: Camerino e Matelica, dove tra i consiglieri più votati spiccano noti volti femminili. E’ tutto “in rosa” il podio dei tre consiglieri più votati a Camerino. Primo posto ad Anna Ortenzi, ex segretario comunale in pensione con il suo bel bottino di 538 preferenze personali.

Anna Ortenzi

Medaglia d’argento ad Antonella Nalli, agente di assicurazione, ex assessore ai servizi sociali della giunta Pasqui, che siederà tra i banchi della minoranza forte dei suoi 438 voti. Terzo posto per un’altra consigliera di maggioranza, Lucia Jajani funzionaria di banca, che ha avuto 401 preferenze. Nel consiglio comunale di Camerino siederà anche un’altra giovane donna, l’avvocato Giovanna Sartori, nona più votata tra tutti i consiglieri di Camerino.

Antonella Nalli del comune di Camerino che ospiterà il festival lunedì 19 gennaio

I voti dei candidati della lista “Ripartiamo” a sostegno di Sandro Sborgia: Marco Fanelli 316, Lucia Jaiani 401, Vincenzo Luzi 145, Luca Marassi 169, Marco Marsili 156, Anna Ortenzi 538, Maria Giulia Ortolani 147, Riccardo Pennesi 238, Giovanna Sartori 191, Roberto Scalla 117, Stefano Sfascia 264, Sauro Tromboni 64.

I voti dei candidati della lista “Radici al futuro” a sostegno di Gianluca Pasqui: Barbara Bonifazi 265, Erika Cervelli 226, Stefano Falcioni 286, Stefano Fattinnanzi 93, Roberto Lucarelli 352, Leo Marucci 130, Antonella Nalli 438, Alberto Pepe 72, Fabrizia Piccinini 113, Carlo Polidori 67, Corrado Remigi 87, Diego Serfaustini detto “Zighe” 93.

***

Al centro Rosanna Procacciani con il neo sindaco Baldini

A Matelica ben dieci consiglieri comunali su sedici, saranno donne, con un bel risultato elettorale se guardato dal punto di vista delle quote rosa. Guardando ai consiglieri più votati spicca il nome di Rosanna Procaccini, imprenditrice vitivinicola, ex assessore nella giunta Sparvoli ed ex presidente della Cri di Matelica che ha raccolto 537 preferenze, la seconda più votata tra tutti i consiglieri. Tra le donne medaglia d’argento per i voti a Maria Boccaccini dirigente aziendale con 230 preferenze, terza sul podio Fabiola Santini impiegata universitaria della lista di minoranza “Per Matelica”, ex presidente della locale casa di riposo, con 215 voti. Entreranno in consiglio anche Corinna Rotili impiegata patronato sindacale (215 voti) e Cinzia Pennesi musicista ed ex assessore alla cultura (208 voti) per la minoranza, e come consigliere di maggioranza Manila Bellomaria medico (190 voti), Monia Serpicelli commerciante (130 voti) e Emanuela Biocco archeologa (112).

Le preferenze della lista “Matelica Futura” di Massimo Baldini: Umberto Bartoli 67, Manila Bellomaria 190, Laura Bianchi 58, Emanuela Biocco 112, Maria Boccaccini 230, Giovanni Ciccardini 113, Denis Cingolani 627, Danilo Copponi 103, Graziano Falzetti 239, Sauro Falzetti 122, Mario Gambini 85, Alessio Micucci 98, Marco Papilli 60, Rosanna Procaccini 537, Monia Serpicelli 130, Francesco Turchi 252.

Le preferenze della lista “Per Matelica” di Alessandro Delpriori: Diego Boldrini 127, Marco Ferracuti 128, Giuseppina Foglia 99, Mario Gigliucci 49, Maria Laura Medici 80, Massimo Montesi 132, Antonio Mori 35, Sigismondo Mosciatti 351, Alessandro Paciaroni 48, Cinzia Pennesi 208, Roberto Potentini 92, Corinna Rotili 212, Fabiola Santini 215, Sara Sorci 95, Pietro Tozzi 122, Pietro Valeriani 170.

***

ASSESSORI – In entrambi i comuni c’è forte attesa per conoscere chi saranno i componenti delle due nuove giunte comunali, dopo il ribaltone che ha portato sia Camerino che Matelica a cambiare amministrazione comunale, non riconfermando le due maggioranze che negli ultimi cinque anni hanno guidato l’amministrazione comunale. Per Matelica circolano i nomi di Denis Cingolani come possibile vicesindaco ed assessore alle attività produttive e quello di Rosanna Procaccini come possibile assessore alla sanità ed ai servizi sociali, Giovanni Ciccardini ai lavori pubblici. Nemmeno a Camerino qualcuno si azzarda ad annunciare nomi. Nel totoassessori si ipotizzano i nomi di Anna Ortenzi, Marco Fanelli, Stefano Sfascia. Lo statuto comunale rende possibile anche la nomina di assessori esterni e comunque è possibile che il sindaco Sandro Sborgia scelga di attribuire alcune deleghe specifiche anche ai consiglieri comunali.ù

Manila Bellomaria, Monia Serpicelli ed Emanuela Biocco, già al lavoro insieme al sindaco Massimo Baldini a Matelica

 

 

Matelica, il sindaco Baldini: «Non mi aspettavo risultato così netto Ci attende una grande responsabilità»

Assalto alla rocca, impresa di Sborgia: «Ricostruiamo insieme Camerino» (Video)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X