A Perugia non si passa,
Lube ko in tre set (FOTO)

FINALE SCUDETTO - Ancora una prestazione deludente sul campo degli umbri dei ragazzi di Fefè De Giorgi che vengono travolti sotto i colpi di Leon e Atanasijevic. Sabato a Civitanova gara4
- caricamento letture

lube-perugia-gara-3-25-1-650x434

 

di Mauro Giustozzi

Un Leon stratosferico e un Atanasijevic letale travolgono una Civitanova che non riesce a sfatare il tabù esterno di Perugia. Resiste il fattore campo nella serie scudetto. Ancora una prestazione deludente sul campo degli umbri dei ragazzi di Fefè De Giorgi che replicano la prestazione di gara 1: dopo due parziali dominati dai padroni di casa solo ad inizio terzo set qualche timido segnale di reazione dei marchigiani prima di lasciare disco verde agli umbri. Una Lube deludente nel complesso con soprattutto un Leal che non ripete gara 2 dove era stato mvp. Con questa vittoria Perugia si porta avanti 2-1 nella serie e si va a conquistare il primo match ball scudetto che si giocherà sabato alle 18 all’Eurosuole Forum. Per Civitanova è l’ultima chiamata per allungare la serie a gara 5 il 14 maggio al Pala Barton.

lube-perugia-gara-3-18-1-325x217Il fortino Pala Barton resta inespugnato e Perugia si porta avanti nella serie scudetto 2-1. Avrà un primo match ball già sabato a Civitanova per conquistare il secondo scudetto consecutivo. In alternativa gli umbri potranno disputare l’eventuale gara 5 ancora nella loro casa dove non perdono mai. Tanta Perugia ma pochissima Civitanova in questa sfida. Come in gara 1 i marchigiani deludono oltre ogni attesa: dopo aver messo alle corde gli avversari battendoli in casa, in Umbria c’è stata la replica della scialba gara 1. Una Civitanova che ha sofferto in tutti gli effettivi, nonostante i cambi che ha tentato De Giorgi per rivitalizzare una squadra che non ha mai dato segni di ripresa. Lo testimoniano i punteggi con cui i civitanovesi sono usciti sconfitti, mai superando i 20 punti. Difficile salvare qualcuno da questa debacle collettiva dei biancorossi. Mentre nelle file umbre ha giganteggiato Wilfredo Leon che ha chiuso con uno spaventoso 70% in attacco 3 ace e 1 muro ben assecondato da Atanasijevic (50% di positività) soprattutto nei primi due parziali.

lube-perugia-gara-3-10-1-325x217La Lube riparte dal sestetto che ha chiuso gara 2, con Stankovic titolare al posto di Simon al centro a far coppia con Cester e resto del sestetto immutato. Un cambio anche nella Sir Safety con l’ex Ricci che resta fuori al suo posto c’è Galassi. Perugia pigia subito sull’acceleratore e guadagna un incoraggiante 6-2. Gli umbri sono esplosivi al servizio e molto ficcanti in attacco: Civitanova prova a resistere soprattutto con Juantorena e Sokolov (11-8) ma poi gli attacchi di Atanasijevic e il servizio di Leon scavano un margine sempre più ampio col passare dei minuti che fa volare i padroni di casa sul 21-14. Per un finale totalmente in controllo della formazione di Lorenzo Bernardi. Un primo set con pochissima Lube e tanta Sir Safety. Prova a suonare la carica capitan Stankovic ad inizio del secondo con l’ace di apertura che regala il primo vantaggio della gara ai biancorossi. A riportare in equilibrio il set ci pensa Podrascanin che rimonta la Lube prima che arriva il break letale degli umbri firmato da Leon, dal muro di Galassi e dal doppio Atanasijevic: l’11-8 lancia la Sir Safety e costringe De Giorgi a togliere uno spento Leal per Kovar. Supremazia Perugia, qualche errore di troppo di Civitanova e si dilata il vantaggio sino al 22-17 firmato dallo scatenato opposto serbo. Lube che annulla tre palle set agli avversari prima di capitolare sul servizio out di Kovar. Lube spalle al muro, con De Giorgi che nel terzo lascia in campo Simon che aveva chiuso il parziale precedente e prova a rispolverare un Leal fantasma sin qui. I biancorossi sembrano cambiare passo quando si portano avanti 6-9: ma è un fuoco di paglia. Non appena la Sir Safety accelera i ritmi la Lube si scioglie come neve al sole. Ancora un errore di Leal preludio al Leon show che chiude il parziale. E’ il cubano che sollecitato dai suoi tifosi prende in mano la Sir Safety e la conduce senza problemi a vincere una gara mai in discussione. Con Civitanova che ora dovrà resettare tutto e provare a ritrovarsi per non abbandonare già sabato prossimo in casa la cotsa scudetto.

PERUGIA – CIVITANOVA 3-0 (25-17, 25-20, 25-18 )

SIR SAFETY PERUGIA: Podrascanin 6, Atanasijevic 14, Leon 20, Galassi 2, De Cecco, Lanza 4, Colaci (L), Piccinelli, Hoag 1. NE.: Seif, Hoogendoorn, Della Lunga (L), Ricci, Berger. All. Bernardi.
CUCINE LUBE CIVITANOVA: Bruno, Juantorena 6, Stankovic 4, Sokolov , Leal 2, Cester 3, Balaso (L), D’Hulst , Kovar 1, Simon 5. NE.: Cantagalli, Massari, Diamantini, Marchisio (L). All. De Giorgi.
ARBITRI: Cesare e Simbari.
NOTE: spettatori 4008. Durata set: 24’, 29’, 27’ totale 80’. Sir Safety: bs. 18, v. 6, m. 7, e. 20. Lube: bs. 18, v. 5, m. 5, e. 28.

 

lube-perugia-gara-3-13-1-650x434

lube-perugia-gara-3-19-1-650x644

lube-perugia-gara-3-26-1-650x434

lube-perugia-gara-3-20-1-650x434

 

lube-perugia-gara-3-23-1-650x434

lube-perugia-gara-3-22-1-650x434

 

lube-perugia-gara-3-15-1-650x434

lube-perugia-gara-3-16-1-650x434

lube-perugia-gara-3-9-1-650x434

 

lube-perugia-gara-3-11-1-650x434

lube-perugia-gara-3-12-1-650x434

 

lube-perugia-gara-3-14-1-650x434

lube-perugia-gara-3-24-1-456x650

lube-perugia-gara-3-3-1-650x434

lube-perugia-gara-3-4-1-644x650

lube-perugia-gara-3-5-1-650x434

 

lube-perugia-gara-3-7-1-650x434

lube-perugia-gara-3-8-1-650x434

lube-perugia-gara-3-1-1-650x434

lube-perugia-gara-3-18-1-650x434



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X