Il Matelica è secondo,
nei playoff derby con la Sangiustese
Recanatese terza nonostante il ko

SERIE D - Il Cesena pareggia a Giulianova e vince il campionato. I biancorossi impattano con l'Isernia e negli spareggi si troveranno di fronte i rossoblu, che hanno rimontato la Jesina conquistando all'ultima giornata il quinto posto. Gli uomini di Alessandrini cadono a Forlì ma mantengono la posizione sul podio e se la vedranno con il Pineto. I TABELLINI
- caricamento letture

 

mauro-canil

Mauro Canil, presidente del Matelica

 

Bastava un punto al Cesena per vincere il girone F della serie D e centrare la promozione in Lega Pro. Così è stato, i bianconeri impattano (1-1) a Giulianova e al Matelica non resta che accontentarsi della piazza d’onore, come accaduto nello scorso campionato. «Sono soddisfattissimo di questa stagione, dei miei ragazzi, di tutto lo staff e del grande mister – dichiara il presidente Canil al termine della sfida contro l’Isernia, conclusa sull’ 1 a 1 (in rete Ciccone e Favo) – Credo che questo sia stato l’anno più bello calcisticamente parlando, se non ci fosse stato il Cesena avremmo vinto, ma se non ci fossimo stati noi lo stesso Cesena avrebbe chiuso i conti due mesi fa».

sangiustese-jesina

La gioia di tifosi e giocatori della Sangiustese a fine gara

I biancorossi affronteranno nella semifinale playoff la Sangiustese. Gli uomini di Senigagliesi centrano il quinto posto proprio negli ultimi novanta minuti. La rimonta sulla Jesina a Villa San Filippo (dopo il vantaggio leoncello firmato Cruz sono decisive le reti di Cerone e Tizi) permette ai rossoblu di scavalcare il Francavilla (bloccato sul pari dalla Savignanese) e di approdare agli spareggi. Era già certa di un posto nei playoff la Recanatese che, però, doveva guardarsi dal Pineto per salvaguardare la posizione in classifica. Missione compiuta con il brivido per i giallorossi che, battuti in trasferta da Forlì (2 a 0, autorete di Sprecacè e rigore di Ambrosini), mantengono il posto sul podio grazie al contemporaneo ko degli abruzzesi nella tana dell’Avezzano. Pera e compagni, quindi, disputeranno la semifinale playoff al Tubaldi proprio contro la formazione allenata da Daniele Amaolo.

Vittorio-Favo

Vittorio Favo

MATELICA-ISERNIA 1-1

MATELICA: Avella, Arapi, De Luca, De Santis, Lo Sicco, Cuccato, Angelilli (42’s.t. Mancini), Pignat (25’s.t. Favo), Dorato (20’s.t. Florian), Margarita, Bugaro (23’s.t. Melandri). A disp.: Luglio, Demoleon, De Marco, Visconti, Benedetti. All.: Tiozzo.

ISERNIA: Del Giudice, Lenoci, Cacic, Frabotta, Barretta (16’s.t. Petitti), Di Lonardo, Ciccone, Fazio, Schena (45’s.t. Vitale), Mbounga Kameni (37’s.t. Iaboni), Romano. A disp.: Tano, Marino, Marzio, Capuozzo, Maresca, Gyabaa. All.: Silva.

TERNA ARBITRALE: Simone Picchi di Lucca (Spina di Palermo – Junior Palla di Catania)

RETI: 26’s.t. Ciccone, 28’s.t. Favo

NOTE: ammoniti: Ciccone, Angelilli, Cuccato, Vitale. Angoli 7-6. Recupero: 7 (1’+6′).

recanatese-cesena-FDM-11-325x217

Mister Alessandrini

FORLI’-RECANATESE 2-0

FORLI’: Mordenti, Baldinini, Brunetti, Marzocchi, Vesi, Cortesi, Urso, Possenti, Graziani, Cascione, Ambrosini. A disposizione: Semprini, Nigretti, Gimelli, Prati, Albonetti, Mazzotti, Del Sante, Cenci, Ferrario. Allenatore: Campedelli.

RECANATESE: Sprecace, Dodi, Monti, Raparo, Nodari, Esposito, Pera, Sopranzetti, Sivilla, Senigagliesi, Giaccaglia. A disposizione: Piangerelli, Pizzuto, Gambacorta, Rinaldi, Palmieri, Fanoni, Borrelli, Candidi, Gigli. Allenatore: Alessandrini.

ARBITRI: Catallo di Frosinone (Mangoni-Camoni di Pistoia).

RETI: Sprecace (a) 28′, Ambrosini 67′

Lorenzo-Tizi-e1552838806958

Lorenzo Tizi autore del gol decisivo

SANGIUSTESE – JESINA 2-1

SANGIUSTESE (4-2-3-1): Chiodini, Shiba, Santagata, Perfetti, Patrizi, Scognamiglio (28’ st Buaka), Pezzotti (41’ st De Reggi), Carta (35’ st Tizi), Cheddira, Cerone (47’ st Pluchino), Argento. A disposizione: Carnevali, Massaroni, Niane, Papavero, Matteo. Allenatore: Stefano Senigagliesi.

JESINA (4-2-3-1): Anconetani, Riccio (18’ st Martedì), Pasqualini, Marini, Nonni, Magnanelli (18’ st Villanova), Trudo (26’ st Cameruccio), Yabrè (8’ st Matinata), Cruz Pereira (34’ st Pierandrei), Ceccuzzi, Barbetta. A disposizione: Perez Gomez, Fracassini, Zannini, Barchiesi. Allenatore: Davide Ciampelli.

ARBITRO:Signor Alessio Angiolari della sezione di Ostia Lido.

ASSISTENTI: Sig. ri Emanuele Fumarulo della sezione di Barletta e Vincenzo Andreano della sezione di Foggia.

RETE: 25’ pt Cruz Pereira, 9’ st Cerone, 36’ st Tizi.

NOTE: spettatori 300 circa con discreta rappresentanza ospite; corner 4-4; ammoniti Pasqualini, Barbetta, Nonni e Perfetti; recupero 1’ + 5’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X