La Maceratese cade a Treia,
ai playoff c’è l’Atletico Ascoli

PROMOZIONE - Un rigore di Chornopyshchuk regala la salvezza all'Aurora. I biancorossi saranno costretti a giocare in trasferta, sfuma il derby con la Civitanovese
- caricamento letture

maceratese-treia-6-650x488

 

di Michele Carbonari

Un rigore di Chornopyshchuk salva l’Aurora Treia e costringe l’HR Maceratese al playoff esterno contro l’Atletico Ascoli. Sfuma quindi il derby del Polisportivo contro la Civitanovese, oggi vittoriosa per 3-1 contro il Valdichienti Ponte (già con il pass per l’Eccellenza). I rossoblu se la vedranno tra le mura amiche con l’Atletico Azzurra Colli.

maceratese-treia-2-325x244 Al Comunale di Treia il bomber decide la sfida nella ripresa grazie al suo 17esimo sigillo in campionato, che manda in estasi i tifosi locali i quali festeggiano la matematica permanenza in Promozione. Al contrario dei cugini del Chiesanuova, caduti al Sandro Ultimi contro la Futura 96 (1-2) e costretti a passare per i playout: per la salvezza sarà decisiva la partita interna contro il Montalto. Boccone amaro anche per il Camerino, che fino a pochi minuti dal termine poteva essere l’unica squadra ad espugnare il terreno di Colli del Tronto contro l’Atletico Azzurra, la quale nel finale pareggia (1-1) e costringe allo spareggio i biancorossi di Grasselli (Ruffini esonerato), contro la Palmense: 5-3 al Potenza Picena. Chiudono 0-0 Sangiorgese – Montecosaro.

maceratese-treia-8-325x244La cronaca. Chornopyshchuk è particolarmente ispirato e squilla fin dalle prime battute, fuori misura una rovesciata e un diagonale mancino. Sul fronte opposto, è di Mongiello il primo tentativo. La partita si mantiene su ritmi bassi e solo al 20′ si assiste ad un bel fraseggio locale: Chornopyshchuk appoggia per l’accorrente Di Francesco, il sui tiro sorvola la traversa. Quindi Mongiello manda fuori un paio di conclusioni Al 35′ l’Aurora Treia recrimina per un gol annullato a Chornopyshchuk (tocco sotto che batte Tomba) scattato sul filo del fuorigioco. Si va negli spogliatoi sullo 0-0. Nella ripresa i ritmi non si alzano, ma crescono il numero delle emozioni. Mongiello impegna Giustozzi dal limite, dal corner Capparuccia svetta su Ballini ma l’incornata sfiora il palo. L’Aurora si affida a Ballini, che sugli sviluppi di un corner conclude a lato. Quindi Campana e Kakuli si esibiscono con due belle giocate da fuori. Alla mezz’ora l’episodio che decide il match: Conti viene stretto dalla morsa di Capparuccia e Piccioni in area di rigore, l’arbitro Di Renzo di Bolzano decreta la massima punizione. Dal dischetto Chornopyshchuk gonfia la rete e regala la salvezza all’Aurora Treia, graziata nel finale da Agostinelli: da un passo manca il tap-in dopo una sontuosa giocata di Mongiello.

maceratese-treia-10-325x244Il tabellino:

AURORA TREIA (4-2-3-1): Giustozzi; Palazzetti, Verdicchio, Ballini, Carbonari; Capenti, Kakuli, Conti (42′ s.t. Carnevali); Gobbi, Chornopyshchuk, Di Francesco. A disp.: Cartechini, Kheder, Fratini, Lleshi, Romagnoli, Castelli, Gega, Rosetti. All.: Travaglini.

HR MACERATESE (4-3-3): Tomba; Bigoni, Argalia, Capparuccia, Brugiapaglia (1′ s.t. Massini); Campana, Girotti (33′ s.t. Cervigni); Agostinelli, Ridolfi (1′ s.t. Piccioni), Mongiello; Andreucci (17′ s.t. Suwareh). A disp.: Farroni, Arcolai, Milanesi, Tartabini, Moriconi. All.: Moriconi.

TERNA ARBITRALE: Di Renzo di Bolzano (Busilacchi di Ancona – Raschiatore di San Benedetto del Tronto)

RETE: 31′ s.t. Chornopyshchuk

NOTE: spettatori: 250 circa; ammoniti: Brugiapaglia, Ballini, Argalia, Suwareh, Di Francesco, Chornopyshchuk. Angoli: 3-1. Recupero: 8′ (1’+7′).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X