Diffamazione per un appalto,
condannata a pagare una multa

CIVITANOVA - Sotto accusa Laura Speranza Marzola che avrebbe preso di mira Giancarlo Berdini su Facebook. Prosciolta da un secondo capo d'imputazione
- caricamento letture

 

tribunale-macerata-6-650x409

 

Diffamazione per un appalto, condannata la civitanovese Laura Speranza Marzola: dovrà pagare una multa di 1.450 euro. La sentenza, di cui si è appreso oggi, mercoledì al tribunale di Macerata. La vicenda riguarda un post comparso su Facebook di cui Marzola, oggi esponente di Italia in comune, era l’autrice. Secondo l’accusa avrebbe insultato un esponente del Pd, Giancarlo Berdini, che si era aggiudicato un appalto per la pulizia delle strade, dicendo: «Leccare i c…. giusti ha sempre un ritorno economico, Giancarlo Berdini ha fatto il colpo grosso». I fatti risalgono al 2013 quando Giancarlo Berdini ed Andrea Berdini avevano querelato Marzola, al tempo attivista politica (oggi esponente di Italia in Comune) per post apparsi su Facebook nei quali si insinuava il dubbio sulla regolarità dell’appalto vinto dalla Cleaning service. Per uno di quei post il giudice Daniela Bellesi ha condannato Marzola, difesa dall’avvocato Gabriele Cofanelli, ad una multa di 1.450 euro. Per un secondo capo di imputazione invece l’ha assolta ritenendo che si potesse parlare di critica politica. Giancarlo Berdini si era costituito parte civile, assistito dall’avvocato Francesco Iacopini.

(l. b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X