Matelica forza 4,
Real Giulianova al tappeto

SERIE D - Gli uomini di Tiozzo calano il poker al Comunale e si confermano l'unica antagonista del Cesena. Dorato, Angelilli e Bugaro (doppietta) gli autori delle reti biancorosse, il gol della bandiera ospite firmato su rigore da Tozzi Borsoi
- caricamento letture

 

Matelica-2-325x244

L’esultanza del Matelica

 

Un Matelica straripante rifila un netto (4-1) poker al Real Giulianova e conferma il secondo posto in classifica, allungando sul SN Notaresco (+8). Invariato il distacco di undici punti sulla capolista Cesena. I biancorossi di Tiozzo chiudono la pratica abruzzese già nel primo tempo trascinati da Dorato, capitan Angelilli e Bugaro, che sale in cattedra al tramonto del primo tempo e intorno alla metà della ripresa, quando sigla la doppietta personale. Nel mezzo il gol su rigore del neoentrato ed ex Civitanovese Tozzi Borsoi, su rigore. Un match condotto dall’inizio alla fine, che proietta nel migliore dei modi la squadra del patron Canil verso la sfida di Avezzano nel prossimo fine settimana. La cronaca. Il Matelica è il vero padrone del match e dimostrata tutta la propria forza in ogni occasione. Già al 9′ Dorato sblocca le ostilità grazie ad un tiro da dentro l’area di rigore dopo l’iniziativa di Angelilli. Il capitano biancorosso ci prova con una bordata ravvicina, Pagliarini miracoleggia deviando in angolo, poi si supera anche sul seguente corner salvando sulla linea di porta. I ragazzi di Tiozzo fanno partita e trovano il raddoppio alla mezz’ora con l’uomo simbolo del primo tempo: Angelilli approfitta di un’indecisione della difesa ospite, si inserisce e batte Pagliarini in uscita. La retroguardia abruzzese capitola anche sei giri di lancette dopo, quando spiana la strada verso il tris firmato da Bugaro.

Matelica-1-325x244Nella ripresa il Real Giulianova prova a mescolare le carte e trova la linfa per accorciare grazie al subentrato Tozzi Borsoi (vecchia conoscenza di Civitanovese e Samb) che al 18′ realizza il rigore causato da un fallo di mano in area di un giocatore biancorosso. Il Matelica non ci sta e rifila il poker cinque minuti più tardi, ancora con Bugaro, ben servito da Melandri. Il Real Giulianova prova a reagire e colpisce una doppia traversa nel finale. Nulla di più per impensierire un Matelica di altra categoria, nonostante le fatiche di Coppa di mercoledì scorso.

Il tabellino

MATELICA: Avella, Visconti, Riccio (24′ s.t. De Luca), De Santis, Lo Sicco (32′ s.t. De Marco), Cuccato, Angelilli (36′ s.t. Mancini), Favo, Dorato (20′ s.t. Florian), Melandri (27′ s.t. Margarita), Bugaro. A disp.: Luglio, Benedetti, Arapi, Bittaye. All.: Tiozzo.

REAL GIULIANOVA: Pagliarini, De Fabritis, Antonelli, Fuschi, Rinaldi (37′ s.t. Tiari), Gori (1′ s.t. Tozzi Borsoi), Lenart, Balducci (17′ s.t. Morra), Di Paolo, Torelli, Napolano. A disp.: D’Ilario, Di Giuseppe, D’Andrea, Cipriani, Francioni, Staffelli. All.: Bolzan.

TERNA ARBITRALE: Rinaldi di Bassano del Grappa (Panzardi di Bologna – D’Ambrosio di Torre Annunziata)

RETI: 9′ p.t. Dorato, 30′ p.t. Angelilli, 36′ s.t. e 23′ s.t Bugaro, 18′ s.t. Tozzi Borsoi (rig.)

NOTE: ammoniti: De Fabritis, Riccio, Tozzi Borsoi, Florian. Recupero: 4′ (0’+4′).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X