Elezioni, Lega verso la riorganizzazione
Cognigni: «A Macerata
via le mele marce»

POLITICA - Il senatore Paolo Arrigoni ha presieduto il direttivo provinciale del partito, una riunione fiume in vista delle Europee e delle amministrative. Di seguito l'assemblea con diverse "facce nuove" tra i partecipanti. Chiaro il commissario del capoluogo: «Non siamo un taxi»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

lega-17-650x433

Da sinistra Giuliano Pazzaglini, Luigi Zura Puntaroni e Giuseppe Cognigni

di Federica Nardi

«Ci saranno aggiustamenti, soppeserò la valutazione». Paolo Arrigoni, senatore e commissario per la Lega nelle Marche, non si sbottona oltre rispetto a un probabile riassetto del Carroccio in provincia in vista delle amministrative e delle europee dell’anno appena iniziato.

lega-6-325x217

Il senatore Paolo Arrigoni

Dopo un direttivo provinciale fiume nel ristorante Apollo 17 di Corridonia spiega che bisogna «affinare l’organizzazione del movimento sul territorio. In primis dovranno applicarsi i membri del direttivo e chi ha incarichi organizzativi. Abbiamo fatto il punto sullo stato dei lavori dei 38 comuni che vanno al voto. Ho chiesto il massimo impegno perché Matteo Salvini vuole una Lega protagonista. Dobbiamo sfruttare tutte le potenzialità del movimento attraverso gli uomini e le donne che lo sostengono».
Sulle prospettive elettorali Arrigoni sottolinea che «abbiamo, grazie al nostro leader Matteo Salvini, un largo consenso da parte dei cittadini. Si sta consolidando e questo deve essere capitalizzato anche sul territorio». Al momento la coordinatrice provinciale è Maria Letizia Marino. Il commissario per Macerata città invece, dove si va al voto nel 2020, è l’assessore civitanovese Giuseppe Cognigni, a oggi riconfermato nel ruolo.
lega-16-325x217«Noi non siamo un taxi – dice citando Arrigoni e riferendosi ai neo sostenitori della Lega -. Valutiamo le persone che si avvicinano non solo per preparazione ma anche per l’energia che vogliono metterci nella vittoria. A Macerata città per vincere bisogna lavorare in gruppo. Bisogna togliere mele marce, che fanno marcire anche quelle sane. Quindi togliere quello che non fa bene per il centro destra e andare uniti per la vittoria. Macerata ha tante anime che sono molto orgogliose e a volte non fanno un passo indietro. Bisogna in questo copiare dagli atleti: fare un passo indietro per prendere la rincorsa». Al tavolo d’onore dell’assemblea che ha seguito a stretto giro in direttivo, anche i parlamentari Tullio Patassini, Giuliano Pazzaglini e Giorgia Latini, il consigliere regionale Luigi Zura Puntaroni, per il coordinamento di Tolentino l’assessore Giovanni Gabrielli. Presenti in sala anche il consigliere comunale di Macerata Andrea Marchiori, Giovanni Casoni, ex presidente della Croce Rossa di Visso e Davide Luca storico portiere dell’Hotel house di Porto Recanati.

lega-21-650x433

La coordinatrice provinciale Maria Letizia Marino

 

lega-7-650x433

lega-8-650x433

Tra le “facce nuove” il consigliere di Macerata Andrea Marchiori

lega-9-650x433

lega-10-650x433

lega-11-650x433

lega-12-650x433

lega-13-650x433

lega-14-650x433

lega-15-650x433

 

 

lega-18-650x433

lega-19-650x433

Giovanni Gabrielli

lega-20-650x433

Il deputato Tullio Patassini

 

lega-1-650x433

lega-2-650x433

lega-3-650x433

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X