Livello digitale delle aziende,
focus sull’industria 4.0 (VIDEO)

CIVITANOVA - Nella sede di Eurosuole S.p.A. l'incontro "La fotografia del territorio" un'analisi sul Digital Check delle imprese per affrontare le sfide del futuro
- caricamento letture
eurosuole-confindustria-civitanova-FDM-6-650x433

Germano Ercoli, patron di Eurosuole

 

di Marco Ribechi (foto e video di Federico De Marco)

Aziende e Industria 4.0 le Marche sotto la lente di ingrandimento. Si è tenuto nel pomeriggio nella sede civitanovese di Eurosuole S.p.A. il terzo laboratorio finanziato da Fondirigenti per analizzare e dare risposte alle aziende per la creazione di strategie future di sviluppo.

eurosuole-confindustria-civitanova-FDM-2-325x217 L’incontro, dal titolo “La fotografia del territorio” ha avuto al centro l’analisi dei risultati del Digital Check, ovvero uno studio per comprendere il grado di maturità digitale delle imprese partecipanti rispetto ai temi dell’innovazione digitale. Partner e autore dello studio la società Fraunhofer Italia di Bolzano, affiliata alla Fraunhofer-Gesellschaft, la più grande organizzazione di ricerca applicata in Europa che conta un totale di 25mila dipendenti che generano un valore complessivo di progetti di ricerca pari a 2,3 miliardi di euro. Presenti in sala tanti imprenditori marchigiani per ascoltare le relazioni del ricercatore Riccardo Brozzi e di Carlo Alberto Carnevale Maffè, insegnante in varie business school internazionali. Ad aprire l’incontro il padrone di casa, Germano Ercoli, proprietario della Eurosuole: «Crediamo molto nella tecnologia e nel digitale – spiega Ercoli – anche per questo abbiamo acquistato un impianto per la gomma all’avanguardia, assolutamente innovativo. La crisi delle aziende europee però è molto forte e oltre allo sviluppo dobbiamo preoccuparci di dare lavoro e pagarlo in maniera dignitosa, non gravando sugli imprenditori ma riducendo il peso insostenibile delle tasse. E’ importante riportare liquidità nelle tasche delle persone altrimenti per i nostri prodotti non c’è mercato. Nonostante l’automazione al centro di tutto deve esserci l’essere umano e per questo servono anche politiche locali e internazionali».

eurosuole-confindustria-civitanova-FDM-9-325x217Per Confindustria il direttore generale delle Marche Paola Bichisecchi: «La crisi ha colpito le Marche in maniera molto forte – spiega Bichisecchi – eravamo una regione abituata a crescere più delle altre del centro Italia mentre ora ci ritroviamo con una crisi di pil più elevata della media nazionale. L’Industria 4.0 può servire anche in fase di progettazione, commercializzazione, organizzazione e in tanti altri settori che possono senza dubbio dare quella spinta alle nostre azienda necessaria per una ripresa più concreta, non solo alle grandi imprese ma anche alle piccole e medie». Presente anche Antonio Santi, presidente Federmanager Marche: «L’individuo è sempre centrale in ogni processo di sviluppo – spiega Santi – forse non c’è tanto la consapevolezza che dietro ogni produzione o servizio c’è la volontà di persone che si impegnano, lottano, portano avanti una scommessa contro tutto e tutti. Spesso gli imprenditori sono visti come quelli ricchi che fanno la bella vita ma non è così, siamo sempre tra l’incudine e il martello. Perciò ben vengano queste iniziative che permettono un confronto e una visione da cui può trarre giovamento ogni rappresentante della categoria».

 

eurosuole-confindustria-civitanova-FDM-4-650x433

eurosuole-confindustria-civitanova-FDM-8-650x433

eurosuole-confindustria-civitanova-FDM-1-650x433

eurosuole-confindustria-civitanova-FDM-5-650x433



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X