Condizioni igieniche precarie
nella macelleria del market:
multa e 80 chili di carne sequestrata

CIVITANOVA - Controlli dei carabinieri in un'attività cinese. Mancavano anche le etichette sugli alimenti per indicare scadenza e provenienza. Il titolare dovrà pagare una sanzione di 4mila euro
- caricamento letture

 

carabinieri-archivio-cc-arkiv-118-325x184

 

Disordine all’interno delle celle frigorifere, sega a nastro con ancora i residui di carne derivanti da un taglio di alcuni giorni prima e sacchetti con dentro pesce e carne senza alcuna etichetta che ne indicasse scadenza o provenienza. Controlli e accertamenti specifici nel settore agricolo, agroalimentare e forestale ieri pomeriggio da parte dei carabinieri della Compagnia di Civitanova insieme ai Nas di Ancona, ai carabinieri Forestali e ai militari del Nucleo ispettorato del lavoro di Macerata. L’ispezione ha riguardato un market cinese di Civitanova che non era in regola con le norme relative alle condizioni igieniche e alla tracciabilità degli alimenti. I militari hanno sequestrato 80 chili di prodotti tra carne e pesce, multato il titolare per 2.500 euro. Viene contestata la mancata igiene all’interno della macelleria dove regnava il caos e il disordine sia all’interno che all’esterno dell’edificio. I Nas hanno rilevato anche la presenza di residui di carne su di una sega a nastro utilizzata per il taglio inoltre disordine anche all’interno della cella frigorifera rendeva difficoltosa qualsiasi operazione di pulizia. All’interno del congelatore, inoltre, gli alimenti erano senza alcuna protezione a rischio di possibili contaminazioni. Altra multa, di 1.500 euro, anche per il mancato rispetto della normativa sulla tracciabilità degli alimenti: i carabinieri hanno trovato prodotti ittici e carne imbustata all’interno di borse di cellofan tipo shopper senza alcuna indicazione sulla tracciabilità, provenienza e data di scadenza.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X