facebook twitter rss

Uccisa a fucilate dall’ex marito,
l’addio a Silvana Marchionni:
«Vicini a famiglia provata dal dolore»

OMICIDIO A PORTO SANT'ELPIDIO - Questo pomeriggio i funerali della donna originaria di Montecosaro, morta per i colpi esplosi da Giuseppe Valentini lo scorso 21 maggio
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
17 Condivisioni

 

di Pierpaolo Pierleoni

La vittima, Silvana Marchionni

«Speriamo che il Signore restituisca a Silvana quella pace che non ha trovato in vita». Così il parroco don Paolo Canale, questo pomeriggio, ai funerali di Silvana Marchionni, la 75enne uccisa lo scorso 21 maggio con tre colpi di fucile in via Pian di Torre, esplosi dall’ex marito Giuseppe Valentini. Una cerimonia funebre semplice, quella celebrata alla chiesa di Santa Maria Addolorata alla Corva, dove familiari e conoscenti, in testa il figlio Simone, le due nipotine e le sorelle della donna, si sono radunati per l’ultimo saluto.

Parole di speranza, l’invito a trovare conforto nella fede, quello del sacerdote, che non ha mancato di ricordare «le sofferenze che hanno messo alla prova questa famiglia, intorno alla quale ci dobbiamo stringere in questo momento difficile». Durante l’omelia, il parroco ha ricordato «la sofferenza della nostra sorella Silvana, il suo tormento, una sofferenza provocata anche da una malattia difficile. Senz’altro lei era in cerca, una ricerca inquieta e vorrei pensare che il Signore le restituisca quella pace che non ha saputo trovare nella sua vita».

Dal sacerdote, in conclusione, anche un pensiero per la comunità di Porto Sant’Elpidio, «che vorrei ringraziare, perchè in questo episodio tragico di cui tanto si è parlato ha cercato di comprendere e di guardare con gli occhi della misericordia, non con quelli del giudizio».

 

 

Delitto di Pian di Torre, fissata la data dei funerali di Silvana Marchionni

Si attende il nulla osta per le esequie di Silvana Marchionni

Tragedia alla Corva, concessi a Valentini gli arresti domiciliari

Omicidio alla Corva, il legale di Valentini: «E’ sgomento» e spunta una telefonata al medico prima degli spari

Tragedia alla Corva: spara e uccide l’ex moglie (FOTO e VIDEO)

 

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X