Ultima notte dell’anno:
auto a fuoco,
cane investito e ucciso

CIVITANOVA - Indagini in corso per ricostruire come sia scoppiato l'incendio di una Toyota Yaris, completamente distrutta dalle fiamme. Un pastore tedesco femmina trovato schiacciato, era fuggito da casa per paura dei botti. Dramma nella notte per la morte di un volontario della Croce Verde
- caricamento letture

 

26112407_10213457471224106_8137764684613668832_n-325x244

Foto da Civitanova Speakers’ Corner

 

di Laura Boccanera

Un’auto a fuoco, un cane investito e ucciso e un volontario della Croce verde morto a seguito di un malore. Si conclude male a Civitanova l’ultima notte dell’anno. Mentre nei locali impazza la festa in via dei Trecento, nel quartiere Risorgimento, va a fuoco una Toyota Yaris. Sono da poco passate le 21,15 quando un’auto parcheggiata davanti al civico 25, di proprietà di una donna, S. V., viene completamente carbonizzata dalle fiamme. La vettura è andata completamente distrutta, ma al momento vigili del fuoco e commissariato, che indaga sull’episodio, non si sbilanciano sulla causa dell’incendio e se si tratti di un corto circuito o di un atto doloso. Non sono state trovate tracce di innesco. Investito probabilmente nella notte e ritrovato questa mattina morto un esemplare femmina di pastore tedesco incastrato sotto le ruote di una Fiat Panda. E’ successo a Fontespina di fronte all’hotel Girasole lungo i parcheggi che costeggiano la statale. Il cane era completamente sotto la ruota posteriore della vettura, ormai privo di vita. Sul posto sono arrivati vigili urbani e polizia stradale e il servizio veterinario che hanno cercato di ricostruire quanto accaduto. Il pastore tedesco probabilmente impaurito dai botti sarebbe scappato dalla sua abitazione (aveva il microchip ed è di proprietà di una famiglia residente in via Falcone).

26116442_1775146002509431_4071315327433397241_o-650x366

Il cane investito (Foto da Civitanova Speakers’ Corner)

IMG-20171231-WA0054-300x400Secondo la prima ricostruzione, l’animale sarebbe stato investito da un’altra vettura dal momento che nel corpo ci sono conficcati pezzi di carrozzeria appartenente ad un’altra auto, e poi la Panda avrebbe terminato l’opera parcheggiando sopra il corpo del povero cane. La Panda è di proprietà di un uomo che risulta residente a L’Aquila, ma che al momento è irreperibile. I vigili urbani hanno verificato se fosse ospite della struttura alberghiera che si trova a due passi da dove è accaduto l’incidente, ma le ricerche hanno dato esito negativo. Nel tardo pomeriggio di ieri i carabinieri sono intervenuti per una donna marocchina di 28 anni che ha iniziato a dare in escandescenze sul piazzale della stazione. La marocchina, regolare sul territorio nazionale, forse sotto l’effetto di alcool, urlava e infastidiva i passanti tanto che è stato necessario l’intervento del Radiomobile dei carabinieri che insieme al 118 ha convinto la donna a sottoporsi alle cure mediche. All’ospedale è stata sedata e trattenuta in osservazione. Per il resto è stata una notte di San Silvestro abbastanza tranquilla sul fronte della cronaca. Croce Verde e 118 hanno lavorato col lutto nel cuore per la scomparsa, poco prima della mezzanotte del milite Andrea Binati, appena 40 anni, stroncato da un malore cardiovascolare mentre attendeva l’arrivo del nuovo anno (leggi l’articolo). La notizia ha fatto subito il giro dei volontari e dei militi che lo aspettavano per il brindisi nella sede di Civitanova.

 

IMG-20180101-WA0006-650x523



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =