«Priorità al lavoro, non ci presentiamo»
Civitanovese passa il turno senza giocare

PRIMA CATEGORIA - L'Elpidiense Cascinare non sarà domani al Polisportivo per l'ultima sfida del triangolare D del secondo turno di Coppa. "Non tutti i nostri tesserati possono usufruire di permessi o ferie, pertanto l'orario di gioco fissato alle 14,30 risulta per noi proibitivo". Il patron Profili: "Dovevano chiedere di spostare la partita entro giovedì scorso secondo il regolamento, noi eravamo disponibili"
- caricamento letture
civitanovese-squadra-cluentina-FDM-13-325x217

La formazione della Civitanovese

 

di Michele Carbonari

L’Elpidiense Cascinare domani non scenderà in campo per affrontare la Civitanovese nell’ultima partita del trangolare D del secondo turno di Coppa Marche di Prima categoria, in programma alle 14,30 al Polisportivo. «Domani non ci presenteremo a Civitanova per la gara di Coppa Marche per l’indisponibilità dei nostri giocatori – recita la nota della società fermana -. In un momento difficile come quello che stiamo attraversando, il lavoro ha la priorità assoluta e non tutti i nostri tesserati possono usufruire di permessi o ferie, pertanto l’orario di gioco fissato risulta per noi proibitivo. Ci scusiamo con tutti i tifosi, e facciamo un grande in bocca al lupo alla Civitanovese per il proseguo della competizione». Alla luce del comunicato la formazione di mister Nocera supererà il secondo turno, a tavolino, per approdare tra le migliori sei squadre della regione nella competizione. Il presidente Profili precisa che da parte sua c’era massima apertura nei confronti dell’Elpidiense Cascinare. «Dovevano chiedere di spostare la partita entro giovedì scorso,  ovvero cinque giorni prima della sfida, secondo il regolamento. Purtroppo ho sentito i dirigenti dell’Elpidiense Cascinare solamente nei giorni successivi. Abbiamo provato a chiamare, e mandare mail, alla federazione ma la risposta è stata negativa. Noi eravamo disponibilissimi a cambiare orario, come avvenuto nelle altre partite con Porto Potenza e Caldarola. Purtroppo era troppo tardi». La vittoria della Coppa Marche di Prima non garantisce, come in Terza, il salto di categoria, per cui i ragazzi di Nocera dovranno concentrare le energie solamente nel campionato per approdare in Promozione. Ma la manifestazione sarà comunque l’occasione per dare spazio alle riserve e provare esperimenti tattici, per amalgamare ancora di più un gruppo completamente nuovo. Nel primo turno, anche in quel caso un triangolare, la Civitanovese ha battuto in trasferta l’Aries Trodica (1-2, nel primo impegno stagionale) e al Polisportivo il Porto Potenza (3-0). Nella seconda fase, quella che si conclude domani, i rossoblu hanno letteralmente travolto lontano da casa il Caldarola (8-1) nel primo match. Domani, come detto, è in programma la sfida decisiva contro l’Elpidiense, anch’essa a tre punti proprio in virtù della vittoria a tavolino in seguito alla rinuncia della formazione di Nerpiti. La stessa situazione che condannerà i fermani contro la Civitanovese, alla quale, a questo punto, basterà presentarsi al Polisportivo per vincere 3-0 a tavolino e passare alla fase successiva.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X