Da Loro Piceno a Parigi in bici:
Peppe Cotto arriva al tour

SUI PEDALI - Missione compiuta per Giuseppe Dell'Orso che ha percorso 1400 chilometri per testimoniare il dramma del terremoto. A bordo della sua Wilier Triestina del 1985 ha incontrato anche Tom Dumoulin, vincitore dell'ultimo Giro d'Italia
- caricamento letture

PeppeCotto-e-Dumoulin-

Peppe Cotto, a destra, insieme a Tom Dumoulin, vincitore dell’ultimo Giro d’Italia

 

 Peppe Cotto ce l’ha fatta. Il simpatico macellaio, al secolo Giuseppe Dell’Orso, è riuscito nell’impresa: 1400 chilometri in bicicletta da Loro Piceno, suo comune di residenza, a Parigi. Un viaggio che Peppe ha voluto fare a tutti i costi con il supporto di Ram system e della farmacia Cecchi per testimoniare il dramma del terremoto nell’entroterra. Proprio dal piccolo comune d’origine l’istrionico macellaio era partito venerdì 14 alle 5 del mattino inforcando la sua Wilier Triestina del 1985 alla volta di Parigi, che avrebbe dovuto raggiungere il 23, giusto in tempo per assistere all’arrivo del Tour de France sull’Avenue des Champs Elysées. Centinaia e centinaia di chilometri da coprire in completa solitudine e senza la minima assistenza, che Peppe Cotto è riuscito a macinare in poco più di centocinquanta ore, arrivando con quasi un giorno di anticipo sulla tabella di marcia prevista. Durante il viaggio, Peppe ha trovato anche il tempo di scattarsi una foto con il vincitore dell’ultimo Giro d’Italia, Tom Dumoulin.

 

Peppe-cotto-a-Parigi

Peppe Cotto appena arrivato a Parigi

 

La-Wilier-Triestina-del-1985-

La Wilier Triestina del 1985

 

Gli-sponsor

Gli sponsor dell’impresa del macellaio

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X