Ufficio ricostruzione a Caccamo,
Pasqui: “Scelta scellerata”

Il sindaco di Camerino aveva proposto i locali dell'Unione montana insieme al presidente dell'ente Alessandro Gentilucci: "Sperperati 300 mila euro"
- caricamento letture
Gianluca-Pasqui

Gianluca Pasqui

Non piace la scelta della nuova sede di Caccamo per il nuovo ufficio ‘Ufficio Ricostruzione provinciale, attualmente localizzato a Piediripa di Macerata al sindaco di Camerino Gianluca Pasqui. Il sindaco aveva fatto presente che il comune di Camerino e l’unione montana si erano da tempo dichiarati disponibili a fornire i locali della sede dell’Unione Montana. “Locali da ristrutturare ma che non sarebbero costati un euro di affitto” dice il sindaco che alla notizia che l’Ufficio Ricostruzione sarà, invece, spostato a settembre definitivamente a Caccamo di Serrapetrona, in locali affittati dalla Regione Marche al costo di 54mila euro l’anno per sei anni, reagisce iroso: “E’ una scelta scellerata. Noi come Comune, insieme all’Unione Montana del presidente Alessandro Gentilucci, avevamo messo a disposizione della Regione i locali dell’Unione Montana che sarebbero stati soltanto da ristrutturare. In questo caso, si sarebbe messa a posto una struttura pubblica, si poteva avere la sede dell’Ufficio Ricostruzione e si sarebbe restituito un patrimonio ai cittadini. Senza buttare letteralmente denaro come invece avviene in questo caso. Oltretutto, Camerino è il centro delle zone più disastrate dal terremoto e portare qui l’Ufficio Ricostruzione avrebbe avuto sicuramente una valenza diversa.

” Non riesco davvero a comprendere – continua Pasqui – con quali criteri si sia scelto di spendere oltre 300mila euro di denaro pubblico per prendere in affitto una struttura da un privato. Sono scelte che qualcuno dovrà spiegare e in maniera dettagliata, perchè oggettivamente siamo stanchi di continuare a subire scelte che penalizzano ulteriormente un territorio già disastrato da una situazione che non accenna a sbloccarsi”. Dello stesso avviso anche il presidente dell’Unione Montana, Alessandro Gentilucci: “Sono basito. Sono situazioni che continuano a penalizzarci. Davvero si vuole far ripartire questo territorio o lo si dice solo a parole?”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X