Silenzio, siete a Porto Recanati
Pac critica l’ordinanza sui decibel:
“Turismo stile casa di riposo”

ESTATE - Gli esponenti di Porto Recanati a Cuore attaccano la scelta del sindaco: "Si rischia una multa con un rumore superiore a quello di un aspirapolvere, così nessun gruppo musicale potrà esibirsi. Il 25 aprile e il 1 maggio la città era deserta"
- caricamento letture

decibel-2

 

di Emanuela Addario

Porto Recanati, un’estate per vecchi e “si rischia la multa superando il rumore di un aspirapolvere”. E’ la critica di Porto Recanati a Cuore che contesta al sindaco Roberto Mozzicafreddo i limiti dei decibel sonori durante la stagione estiva. “Il sindaco, coerente con la sua visione di turismo stile casa di riposo per anziani, ha emesso l’ordinanza che limita i decibel e le distanze per le emissioni sonore – annota Pac -. Caro sindaco se lei fosse un imprenditore commerciale investirebbe in eventi musicali ed iniziative di intrattenimento, con il rischio di incorrere in sanzioni da 500 a 3mila euro per aver superato l’assurdo limite di 50 decibel? Lo sa che i 50 decibel sono equiparati al suono di un aspirapolvere e che anche solo una tavolata di una decina di persone che chiacchierano allegramente supera tale valore? Lo sa che un gruppo musicale, di qualsiasi genere anche di musica da camera, non sarebbe in grado di esibirsi? Si è chiesto perché durante le festività del 25 aprile, 1 maggio, il paese era deserto mentre le località turistiche costiere limitrofe erano affollatissime?”. Pac fa notare che nell’ordinanza in questione su 150 giorni di stagione estiva soltanto in 5 è prevista una deroga agli orari (Notte rosa, Notte vintage, e il 13, 14 e 15 agosto). “Forse le sfugge che queste iniziative sono quasi totalmente sponsorizzate dai commercianti grazie alla vostra inadeguatezza e totale disinteresse. Con la sua ordinanza ha fortemente penalizzato e mortificato la categoria dei commercianti. Come pensa di essere creduto quando parla di turismo 360 giorni all’anno come da lei propagandato in campagna elettorale?” conclude Pac.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X