“Mi rubano le ciliegie, venite o sparo”

CIVITANOVA - Anziana chiama i carabinieri dicendo di essere pronta a far fuoco su dei ragazzini. I militari arrivano: dei ladruncoli nessuna traccia ma trovano 7 armi da fuoco che, pur se regolarmente detenute, sono state sequestrate alla donna a scopo preventivo
- caricamento letture
ciliegie

Ciliegie

 

«Ci sono due piccoli rom che mi rubano le ciliegie, venite o sparo». Questa in sintesi la telefonata che domenica sera è arrivata al centralino dei carabinieri. All’altro capo della cornetta una donna di 71 anni che dalla sua abitazione nelle campagne di Civitanova Alta ha denunciato ai militari la presenza all’interno della sua recinzione di due ragazzini che la 71enne ha riferito essere di etnia rom. I militari, preoccupati per la minaccia sono arrivati tempestivamente a casa della donna, ma non c’era traccia né di lei, né dei presunti ladri. I carabinieri però nel frattempo hanno verificato che la minaccia di sparare ai ladri di ciliegie non era infondata dal momento che la donna risultava detenere regolarmente in casa 5 fucili e 2 pistole. A scopo preventivo i carabinieri nella giornata di ieri sono tornati nella villetta della civitanovese e le hanno sequestrato le armi. Portato via anche un coltello da caccia e alcune munizioni. Sequestrata anche la licenza.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X